Serie C - Virtus Imola firma lo sloveno Anze Kos

20.08.2019 01:18 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie C - Virtus Imola firma lo sloveno Anze Kos

Anze Kos è un nuovo cestista della Virtus Imola per la stagione 2019/2020.

Guardia tiratrice e playmaker, classe 1993, è nato e cresciuto a Ljubljana in Slovenia, prima di affrontare le esperienze negli Stati Uniti, in Francia ed in Svezia.

Giunge in riva al Santerno dopo una buona stagione nella SuperEttan, la seconda divisione svedese, alla Lulea Steeler dove si è messo in mostra come leader in campo, segnando 13,6 punti di media a partita con percentuali oltre il 40% nei tiri dal campo e dalla distanza.

Kos è un tiratore versatile, disponendo di molti colpi, con rilascio rapido della palla ed una buona meccanica di tiro. La precisione nell’organizzazione degli schemi ed il buon equilibrio in esecuzione lo rendono molto interessante come prospetto in giallonero.

Ha confidenza con il gioco di transizione e, nonostante sia un ottimo tiratore, ha il “vizio” di servire assist allettanti per i compagni. Sa posizionarsi bene in difesa, sfruttando gli spostamenti della squadra.

Certamente possiede l’atteggiamento da leader in campo, mostrandosi affidabile e concreto nel lavoro in palestra. Porterà in dote alla Virtus la mentalità vincente acquisita sui vari campi europei e statunitensi.

Anze Kos, innanzitutto benvenuto alla Virtus Imola. Quali sensazioni provi?

“Grazie! Mi sento benissimo. Sono molto contento di essere qui e non vedo l'ora di iniziare la stagione. E' stata una bella avventura per me e sono molto grato di potermi svegliare ogni giorno e di poterlo fare come professione. E' una vera benedizione!”

[Anze Kos, first of all, welcome to Virtus Imola! How do you feel? “Thank you! I feel great. I’m very excited to be here and can’t wait to get started with the season. It’s been quite a journey for me and I’m just really grateful to be able to wake up everyday and get to do this for a living. It’s a real blessing!”]

Quali sono le tue principali doti tecniche?

“Questa e' dura. Dovresti chiedere ai giocatori che devono marcarmi, ma direi che il tiro e il playmaking sono due dei miei maggiori punti di forza. Mi piace coinvolgere gli altri e giocare per la squadra. Mi piace anche segnare, voglio dire, a chi non piace? Una volta ero una guardia tiratrice, poi nel tempo ho migliorato il mio gioco ed ora mi piace giocare nella posizione di playmaker. E' molto più difficile e porta più responsabilità, ma questo è uno dei motivi  per cui mi piace di più. E' una sfida e mi piacciono le sfide”.

[What are your main technical skills? “That’s a tough one. You should ask the players that have to guard me, but I’d say shooting and playmaking are two of my biggest strengths. I love getting others involved and making plays for the team. I also love scoring, I mean, who doesn’t? I used to be a Shooting Guard only back in the day, but I’ve improved my game since and now I love playing the Point Guard position. It’s way tougher and it brings more responsibilities but that’s kinda of the reason I like it more. It’s a challenge and I like challenges”.]

Dove devi ancora migliorare?

“Direi la capacità di prendere decisioni più rapidamente e la mia mano sinistra. Oltre a questo, mi trovo a guardare la palla molto spesso, quindi mi sento come se dovessi migliorare nel muovermi senza palla e anche in difesa”.

[What are your main areas of improvement? I’d say faster decision making and my left hand. On top of that, I find myself ball watching quite often so I feel like I have to improve moving without the ball and also defense.]

Racconta la tua carriera:

“Beh, la mia carriera è stata un bel giro sulle montagne russe. Ci sono stati molti alti e bassi, ma ho sempre trovato un modo per andare avanti. Ho iniziato a giocare in Slovenia quando avevo circa 12 anni e poi ho ottenuto una borsa di studio al college negli Stati Uniti d'America quando avevo 19 anni. Ho giocato a basket NAIA D1 e poi, dopo il diploma, ho continuato a giocare professionalmente all'estero. Due anni fa ho firmato il mio primo contratto da professionista in Francia, l'anno scorso ho firmato con una squadra di 2a lega in Svezia e ora sono qui con voi in Italia. Ho grandi obiettivi e spero che la mia carriera continui a crescere”.

[Tell us about your previous career: “Well, my career has been quite a rollercoaster ride. There’s been many ups and downs but I’ve always found a way to keep going. I started playing in Slovenia when I was about 12 and then got myself a scholarship in college in the United States of America when I was 19. I played NAIA D1 basketball and then after I graduated I went on to play professionally overseas. Two years ago I signed my first pro contract in France, last year I signed with a pro team from 2nd league in Sweden and now I’m here with you in Italy. I have big goals for myself and I hope my career continues to evolve”.]

Ti piace il gioco veloce e tecnico?

“Sì. Ho giocato a tutti i tipi di basket e mi sembra di potermi adattare a qualsiasi cosa, ma dato che amo spingere la palla, credo che questo tipo di gioco sia adatto a me.

[Do you like the fast and technical game? “Yes, I do. I’ve played all kinds of basketball styles and I feel like I can pretty much adapt to anything but since I love pushing the ball, I believe that this type of game is suited just for me”.]

Cosa conosci di Imola?

“Onestamente, non molto. Uno dei miei amici giocava per la Virtus Imola e mi ha detto che è una bella città abitata da persone in gamba. So che qui c'è una pista da corsa, so anche dove si trova Imola e quanto sia lontana dal mio paese. Purtroppo é tutto qui. Spero che mi piacerà”.

[What do you know about Imola? “Honestly, not much. One of my friends used to play for Virtus Imola and he told me that it’s a nice city with a great people living in it. But I do know there’s a race track here and I also know where Imola is located and how far away from my country it is haha. But that’s really about it. I hope I’ll like it here”.]

Cosa conosci del basket italiano?

“Ha la reputazione di essere molto tecnico e competitivo. L'Italia è uno dei paesi più importanti al mondo per il basket e qui le persone hanno una vera passione per questo sport. Quindi e' sempre bello essere in un posto così, dove puoi condividere la tua passione con gli altri e migliorare il tuo gioco ad alto livello allo stesso tempo”.

[What do you know about Italian basketball? “I mean, it has a reputation of being very technical and competitive. Italy is one the worlds biggest basketball countries and people here have a true passion for this game. It’s always great to be in a place like that, where you can share your passion with others and improve your game on a high level at the same time”.]

Fuori dal campo che tipo di ragazzo sei?

“Sono un tipo alla mano. Molto rilassato e che sa divertirsi. Cerco di essere sereno in tutto quello che faccio, ma allo stesso tempo sono anche molto ambizioso, sempre inseguendo i miei obiettivi/sogni e cercando di trovare modi per essere migliore in tutti gli ambiti della mia vita. La fede è una parte importante di ciò che sono e di come cerco di vivere”.

[What kind of person are you off the court? “I’m an easy going guy. Very relaxed and fun to be around. Love having a good time with anything I do but at the same time I’m also very ambitious, always chasing after my goals/dreams and trying to find ways to be better in all areas of my life. Faith is a big part of who I am and how try to live”.]

I tuoi obiettivi per questa stagione?

“Voglio vincere un campionato, nulla di più . Non ho avuto modo di parlarne con gli allenatori e lo staff della società, ma sono sicuro che avranno lo stesso obiettivo in mente. Andiamo a prendercelo!”

[What are your goals for this season? “I want to win a championship. It’s as simple as that. I haven’t had a chance to actually speak about this with coaches and staff of the club but I’m sure they have the same goal in mind. Let’s go get it!”]