Serie B Supercoppa - Pielle Livorno, dal Pino Firenze per il secondo turno

Serie B Supercoppa - Pielle Livorno, dal Pino Firenze per il secondo turno

Ancora con le vene intrise di entusiasmo per la vittoria colta nel derby domenica sera contro la Libertas Livorno 1947, la UNICUSANO PIELLE LIVORNO si appresta a vivere il secondo turno di Supercoppa LNP, ospite del Pino Firenze a sua volta vittorioso con l’Use Empoli (palla a due mercoledì 15 settembre ore 20.30 al Pala Coverciano).

Un match importante, come lo era quello con i “cugini”, che la squadra di coach Andrea Da Prato affronterà con il coltello tra i denti, ma che cade a sole 72 ore di distanza da una partita che ha portato via un mare di energie fisiche e nervose, peraltro dopo sole 4 settimane di lavoro e con l’inizio del campionato (il 3 ottobre contro la Langhe Roero Basketball), ancora lontano. Detto questo, per lo staff tecnico biancoazzurro sarà l’ennesima occasione per testare un roster nuovo per 7 decimi e provare ad allungare, senza stress, il percorso in Supercoppa al cospetto di una squadra assai fisica e dotato di grande talento, basti pensare a giocatori del calibro di Passoni, Merlo, Staffieri, Di Pizzo, Poltroneri e l’ex Libertas 1947, Riccardo Castelli.

Ancora con le vene intrise di entusiasmo per la vittoria colta nel derby domenica sera contro la Libertas Livorno 1947, la UNICUSANO PIELLE LIVORNO si appresta a vivere il secondo turno di Supercoppa LNP, ospite del Pino Firenze a sua volta vittorioso con l’Use Empoli (palla a due mercoledì 15 settembre ore 20.30 al Pala Coverciano).

Un match importante, come lo era quello con i “cugini”, che la squadra di coach Andrea Da Prato affronterà con il coltello tra i denti, ma che cade a sole 72 ore di distanza da una partita che ha portato via un mare di energie fisiche e nervose, peraltro dopo sole 4 settimane di lavoro e con l’inizio del campionato (il 3 ottobre contro la Langhe Roero Basketball), ancora lontano. Detto questo, per lo staff tecnico biancoazzurro sarà l’ennesima occasione per testare un roster nuovo per 7 decimi e provare ad allungare, senza stress, il percorso in Supercoppa al cospetto di una squadra assai fisica e dotato di grande talento, basti pensare a giocatori del calibro di Passoni, Merlo, Staffieri, Di Pizzo, Poltroneri e l’ex Libertas 1947, Riccardo Castelli.