Serie B - Kleb Virtus Ragusa cede il passo alla Sangiorgese

02.03.2021 00:01 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Kleb Virtus Ragusa cede il passo alla Sangiorgese

Partita giocata a ritmi serratissimi quella tra la Sangiorgese Basket e la Virtus Kleb Ragusa. Prestazione costante per i ragazzi di coach Bocchino che hanno tenuto bene il campo imponendo il proprio gioco. Soltanto nel finale la partita sfugge di mano a favore dei padroni casa.

I primi punti dicono Virtus Kleb Ragusa per mano di Mastroianni che da fuori area spiazza gli avversari. I ragusani partono subito forte mostrando sin dai primi minuti i muscoli. La Sangiorgese prova a entrare nell’area ospite ma non trova spazi liberi di manovra. E cosi gli iblei ne approfittano e si portano avanti. Sorrentino manda dentro una tripla e i padroni di casa cominciano ad innervosirsi sporcandosi sin da subito di falli in area. Chessari dopo un’azione ben costruita dal pitturato riesce a finalizzare senza difficoltà. A questo punto i padroni di casa si armano di coraggio e cominciano a elevare i ritmi in campo. Bianchi la mette dentro da fuori area cosi come Picarelli e a seguire Berra dalla media che in pochi secondi permettono ai propri di superare Ragusa. Canzonieri riesce a bucare l’area avversaria riuscendo a trovare la parità con la Sangio (16-16). A seguire Mastroianni con un tiro dall’area e un tiro libero dopo un fallo subito pone la propria squadra nuovamente avanti.

Nel secondo periodo i padroni di casa tornano in campo con una marcia in più. Picarelli cerca e trova di forza il pareggio sui ragusani. Ma Canzonieri non ci sta e nuovamente dopo uno schema ben eseguito ritrova la parità sul tabellone. I ragusani non mollano la presa e allo stesso modo fanno i lombardi. Si gioca punto a punto e non si riesce a mettere distanza. Sorrentino nuovamente da posizione centrale trova una tripla che sblocca il risultato dopo due minuti interminabili di parità. Subito dopo Berra risponde con la stessa moneta riportando il punteggio in parità (26-26). Salafia e Dieng portano due punti alle proprie compagini lasciando tutto immutato sul tabellone. Canzonieri commette fallo su Dieng che dalla linea di carità non sbaglia. Parallelamente Berra commette fallo su Iurato che dalla lunetta mette dentro 2 tiri liberi (30-30). Ci pensa Dieng a mettere il naso avanti sfruttando una palla offerta da Berra. Gli iblei a questo punto cominciano a essere più pressanti in area locale ma i sangiorgesi riescono a tenere le maglie della difesa ben chiuse. Mastroianni quindi da fuori area forza la mano e trova di nuovo il vantaggio.  Ma Dushi nei secondi finali su assist di Picarelli chiude il secondo periodo a +1 per i sangiorgesi.

Al ritorno dal riposo lungo la Sangio parte con il piede sull’acceleratore. Berra e Bianchi realizzano in velocità ma Chessari con una tripla rimane attaccato ai locali. Ci pensa Sorrentino a pareggiare i conti. Si surriscaldano gli animi e si commettono falli in entrambe le compagini di gioco. È Dushi che sblocca il punteggio sul tabellone con un’azione ben costruita dal pitturato seguito da Bianchi dall’angolo. I padroni di casa cercano in tutti i modi di difendere il risicato vantaggio sui siciliani. Ma i ragusani non ci stanno e assediano l’area avversaria in cerca di una falla della difesa che Simon trova poco dopo avvicinando la propria compagine ai lombardi. Ma il solito Picarelli con una tripla cerca di blindare il divario raggiunto. Sorrentino scuote i suoi con una tripla che ristabilisce l’ennesima parità tra le due squadre. Allo scadere del terzo quarto Ferlito dall’area finalizza portando la propria squadra a + 1.

L’ultimo quarto si apre a velocità elevatissima e a ritmi serrati. Nessuna delle due squadre vuole sfigurare e si corre da una parte all’altra del campo senza risparmiarsi. Chessari e Dushi realizzano punti che mantengono un sostanziale equilibrio in campo. È una lotta a suon di triple tra Sorrentino e Berra che non schioda però il risultato sul tabellone. Solo Picarelli in velocità trova un varco nella difesa ragusana che gli permette di trovare il canestro. Ma il Ragusa non molla e con Mastroianni e Salafia si torna nuovamente in parità (65-65) quando mancano 4 minuti alla fine dell’incontro. Si gioca al cardiopalma al palaBertelli. I nervi si fanno sempre più tesi e i falli cominciano a essere più frequenti. Ci pensa Dieng a rompere l’equilibrio in campo con un tiro dall’angolo e Picarelli da fuori area realizza portando i suoi a +5 a due minuti dalla sirena finale. Coach Bocchino chiama velocemente time-out per riorganizzare gli schemi e chiede ai suoi di non perdere lucidità. Sorrentino e Mastroianni provano a forzare la mano sotto le plance ma i locali non si fanno trovare impreparati e con Picarelli si portano avanti anche grazie a una tripla sullo scadere dei 24 secondi. Sorrentino subisce fallo da Toso e sulla linea della carità mette dentro due tiri liberi. Subito dopo è Picarelli e Bianchi a subire falli dai giocatori iblei e con i tiri liberi si portano ancora avanti. Gli ultimi secondi sono convulsi. Ragusa prova a forzare il passo ma i padroni di casa non si fanno trovare impreparati e cosi il match si chiude con il risultato finale di 79 a 67 per la Sangiorgese Basket.

«Partita combattuta – commenta a fine gara coach Bocchino – quella giocata contro la Sangiorgese. Abbiamo commesso delle ingenuità che ci hanno penalizzato. Finché siamo riusciti ad avere padronanza da un punto di vista tecnico e tattico siamo riusciti a stare avanti ed essere una squadra competitiva che ha creato a loro non poche difficoltà. Però a un certo punto sono emerse le loro individualità che sono state decisive per l’esito del match. Un plauso, però, lo voglio fare ai miei ragazzi che nonostante le avversità sono riusciti a stare costantemente e in maniera impeccabile in partita. Adesso dobbiamo resettare tutto velocemente e concentrarci alla prossima sfida: ci aspetta in casa Torrenova per l’ultima della regular season».

SANGIORGESE BASKET – VIRTUS KLEB RAGUSA: 79 - 69

Parziali: 19-21; 38-37; 53-54

SANGIORGESE BASKET: Codato ne, Bassani ne, Cassiniero, Bianchi 24, Picarelli 27, Dieng 8, Berra 11, Artuso 9, Pisoni ne, Toso ne, Dushi 9, Fragonara. Coach Quilici

VIRTUS KLEB RAGUSA: Chessari 12, Dinatale ne, Idrissou 4, Ferlito 2, Simon 7, Sorrentino 19, Ianelli ne, Canzonieri 4, Kitsing, Iurato 2, Salafia 4, Mastroianni 15. Coach Bocchino