Serie B - Il punto a punto condanna Piacenza a Chieti

26.01.2020 22:28 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Il punto a punto condanna Piacenza a Chieti

La Bakery Piacenza non riesce a replicare l’ottima prova casalinga contro Senigallia. Al PalaTricalle, Chieti ha la meglio sulla formazione biancorossa per 67-64 in un match che fino all’ultimo secondo ha regalato mille emozioni. 40 minuti di equilibrio hanno contraddistinto l’intera partita ma nei momenti più duri è uscito fuori il talento individuale della Teate, soprattutto dalle mani di Stanic e Rezzano. Per la Bakery ottime prove di Perin (15 pt.) e Birindelli (12 pt.). Campanella e i suoi ragazzi cercheranno di risollevarsi già mercoledì, nel turno infrasettimanale contro Montegranaro.

La Cronaca

Pederzini apre subito le marcature, ma da qui arriva l’ondata biancorossa che spazza via Chieti, piazzando un sanguinoso 0-11 che costringe Sorgentone all’immediato time-out. Una pausa miracolosa permette a Chieti di ribaltare in men che non si dica il parziale, con Rezzano autore di due triple fino al 12-0 che obbliga il time-out dall’altra sponda del campo, 14-11. Birindelli e Udom rispondono a Ponziani e la prima frazione si conclude sul 16-15.

I biancorossi giocano davvero bene, in un palazzetto gremito e insidioso. Un susseguirsi di batti e ribatti contraddistingue la prima fase del secondo quarto con il punteggio bloccato sul +1 per Chieti. Di Carmine spara una tripla e sigla il massimo vantaggio teatino di 4 lunghezze, ma Udom risponde con tre punti. Sale in cattedra negli ultimi istanti Marco Perin, che con una tripla ed un 2 su 2 ai liberi regala il vantaggio ai biancorossi con la quale si conclude il quarto, 32-34.

Il secondo tempo è la fotocopia del primo con i biancorossi protagonisti nel gestire la partita e rispondere in maniera immediata ai colpi di Rezzano e Ruggiero. Un ping pong tra le due squadre le porta fino al 40-40, e qui Enzo Cena scaglia la tripla del +3. Pederzini, Stanic e Ponziani si rifanno sotto, e la Teate è di nuovo sopra, 47-43. De Zardo di schiacciata, Artioli finalizzatore e la tripla di Pedroni mandano in paradiso la Bakery fino al definitivo colpo del numero 4 che sancisce il 49-52 con la quale si entra negli infuocati ultimi 10 minuti.

In queste situazioni vince la squadra più precisa. La gara va verso i temuti supplementari con le due squadre che non riescono a scappare con il punteggio. Ruggiero prova con il +4 e Campanella chiama time-out da cui ne esce una Bakery rinforzata che rientra di libero, piazzando il pareggio 59-59. Stanic dalla lunetta dice      61-59, con Birindelli subito pronto a rispondere dalla lunetta. Il capitano fa 0 su 2, Ponziani prende palla ed è 63-59, prima del quasi colpo del ko di Stanic, 65-59. Il time-out rinforza i biancorossi e Perin, seguito dalla tripla di Bruno regalano speranza. Sul 65-64, riparte Chieti e Ruggiero sancisce il 67-64. Cena sulla sirena ha la palla del pareggio, ma la bomba non entra.

Teate Chieti-Bakery Piacenza 67-64 (16-15; 32-34; 49-52)

Teate Chieti: Meluzzi, Di Carmine 3, Gialloreto 5, Mijatovic NE, Rezzano 14, Signorini, Stanic 7, Ponziani 15, Ruggiero 13, Pederzini 10; All.Sorgentone

Bakery Piacenza: Udom 6, Pedroni 3, Artioli 6, Perin 15, Chiozza NE, Bruno 7, De Zardo 5, Cena 10, Birindelli 12, Vangelov; All.Campanella