Serie B - 22/02/2018 - Tramarossa Vicenza: domenica a Faenza prima della sosta, partita cruciale

23.02.2018 00:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 100 volte
Serie B - 22/02/2018 - Tramarossa Vicenza: domenica a Faenza prima della sosta, partita cruciale

Buon momento in casa Tramarossa Vicenza: i biancorossi, in questo 2018, hanno avuto un andamento che solo le prime della classe hanno saputo mantenere. Sei vittorie in otto partite: un ruolino di marcia che solo la capolista, la Baltur Cento, ha saputo mantenere in questa prima metà del girone di ritorno. Quanto fatto di buono però, non deve far sedere sugli allori: la strada verso la fine della regular season è ancora lunga e ricca di insidie e di avversarie pericolose. 

Già domenica, i biancorossi avranno una delle sfide più cruciali di questo girone di ritorno: la trasferta sul parquet della Rekico Faenza, che in classifica segue di due punti. Una partita di cruciale importanza per i destini vicentini sul finale di stagione: vincere vorrebbe dire restare almeno appaiati a Lecco (impegnata a Palermo domenica) e mantenersi sicuramente in vantaggio nello scontro diretto contro i romagnoli, visto il largo successo dell'andata. Una sconfitta non varrebbe solo l'aggancio, ma potrebbe anche consentire un virtuale sorpasso nel caso sfortunato in cui la Rekico sopravanzasse la Tramarossa di oltre 15 punti. Senza contare la profondità di una squadra come Faenza, che ha innegabili qualità tecniche e atletiche, e il fatto che si gioca su un campo difficile come quello dei romagnoli, dove in pochi sono riusciti a passare. Sarà quindi una sfida tra le più ostiche, in cui i biancorossi dovranno dare il meglio di loro stessi per cercare di avere la meglio sugli avversari, senza mai mollare un centimetro nell'arco dei quaranta minuti.

Nemmeno dopo la sfida contro la Rekico si potrà tirare il fiato, perché dopo la pausa per la Coppa Italia, arriverà a Vicenza proprio la Baltur Cento prima in classifica che, nonostante qualche battuta d'arresto in quest'ultima parte della stagione, resta la compagine più attrezzata e più forte del campionato, impossibile da sottovalutare e osticissima da affrontare. I biancorossi avranno bisogno di sfruttare la pausa per ricaricare fisico e batterie, perché la lunga stagione si fa sentire sulle gambe dei giocatori (basti pensare ai recenti infortuni di Montanari e Campiello) e perché bisogna arrivare al gran finale di stagione carichi al punto giusto mentalmente. Non esistono sfide facili da qui alla fine: al di là del fatto che tutte le squadre sono ancora in piena lotta per i propri obiettivi, l'equilibrio a livello tecnico tra le squadre è ormai emerso come uno dei segni più evidenti di questa stagione. Vicenza, dopo Faenza, la pausa per la Coppa e Cento, avrà due trasferte impegnative, la prima a Forlì (altra partita importantissima per determinare il piazzamento sulla griglia di partenza dei play-off) e poi a Lugo, contro un'Orva che sta lottando per evitare i play-out. Quindi, arriverà al PalaGoldoni Alto Sebino (al momento reduce da tre successi consecutivi, nonostante l'ultimo posto), prima del gran finale con lo scontro da brivido a Crema e l'ultima sfida in casa con Palermo, che realisticamente arriverà a Vicenza bisognosa di punti per la zona play-out o per evitare la retrocessione diretta. Quindi guai ad abbassare la guardia: sarebbe fatale.