NBA - L'ultima drammatica partita di playoff dei Seattle Supersonic

19.05.2020 11:25 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
NBA - L'ultima drammatica partita di playoff dei Seattle Supersonic

Quel 19 maggio 2005, nelle semifinali di Western Conference, i Seattle Supersonic scendevano in campo alla Key Arena spalle al muro: sotto 3-2 nella serie contro gli Spurs dovevano guadagnare la vittoria per avere un'altra chance di passare il turno. Non sapevano che questa sarebbe stata molto di più: l'ultima partita di playoff nella storia della franchigia a Seattle.

Come è giusto che sia, la suspence nella gara è durata tutta la partita. L'infortunio di Tim Duncan a 8' dalla fine potrebbe far girare il match da una parte, ma il centro di San Antonio stringe i denti e torna in campo. E realizza il layup del vantaggio decisivo - su assist di Ginobili - lasciando un secondo sulla sirena e vanificando i due liberi di Antonio Daniels che aveva pareggiato pochi istanti prima.

Timeout e rimessa in attacco. In quel secondo Ray Allen trova tempo e spazio per il tiro della disperazione dall'angolo contro le braccia tese verso il cielo di Duncan, trovando solo il ferro: "Non ho davvero visto il canestro, ho solo provato a lanciare la palla sulle mani di Duncan. Penserò a questo tiro a lungo durante l'estate." La storia nei playoff NBA dei Supersonics non poteva finire in modo banale.