live

LBA - Reggio devasta Pesaro e ritrova la vittoria con Hervey superstar

02.12.2023 22:32 di Elia Medioli Twitter:    vedi letture
LIVE LBA - Reggio devasta Pesaro e ritrova la vittoria con Hervey superstar

Una partita che è durata a tutti gli effetti solo due quarti e mezzo, quella che stasera ha visto una Reggiana dalla mano infuocata, come al solito, e dall'inedita solidità difensiva, schiacciare tra le mura amiche una Pesaro spenta e pasticciona in attacco. Per i padroni di casa un maestoso Hervey, che ha colpito la difesa avversaria per tutto l'arco della gara, chiudendo con 29 punti, 10 rimbalzi e 39 di valutazione. Per Pesaro da registrare una buona prestazione solo da parte di un nervoso Totè (15+8 rimbalzi).

Tabellini:
Unahotels Reggio EmiliaWeber 13, Camara ne, Cipolla, Hervey 29 (10 rb, 39 val), Galloway 18, Faye 4, Smith 3, Uglietti 5, Atkins 6, Vitali 11, Grant 8.
Carpegna Prosciutto Pesaro: McCallum 7, Bamforth 9, Bluiett 11, Visconti 13, Maretto ne, Tambone 3, Stazzonelli ne, Mazzola 5, Fainke ne, Totè 15 (8rb), Mockevicius 5.

Qui di seguito la diretta testuale della gara.

Per il primo quarto di gioco, Reggio scende in campo con Weber, Vitali, Galloway, Herbey e Faye, Pesaro risponde con Bamforth, Tambone, Bluiett, Mazzola e Totè. Palla a due conquistata dagli ospiti che, nonostante la buona pressione dei padroni di casa, trovano subito il canestro dalla lunga di Bamforth. Risponde pan per focaccia Hervey, 3 pari dopo un minuto di gioco. Ottima difesa di Reggio che propizia un mini-parziale di 4-0, ci pensa Bluiett a togliere il tappo dal canestro con il layup su rimbalzo in attacco, 7-5 Reggio dopo 3'. Catch and shoot dall'angolo di Galloway che allunga il vantaggio massimo della formazione padrone di casa. Poderoso rimbalzo in attacco di Totè che appoggia il nuovo -3, ma viene letteralmente cancellato da Faye nell'azione successiva, lanciando il contropiede di Weber e la tripla del play reggiano. Bomba di Mazzola su assist del neoentrato McCallum, a cui rispondono Hervey dalla lunga (e successiva stoppata) e Atkins dal post contro Mockevicius. Buscaglia è costretto a chiamare timeout sul 18-10 al settimo minuto di gara. Buon canestro in penetrazione di Visconti e successivo fallo in attacco di Atkins che danno un momento di tregua a Pesaro. Viaggio in lunetta per Mazzola, che infila entrambi i liberi. Tripla dal palleggio per Hervey e successivo recupero difensivo del lungo reggiano che conduce alla tripla dall'angolo di Uglietti, 24-14 Reggio a 2' dal termine del primo quarto. Altro prezioso cesto di Atkins dal pitturato, poi lo stesso Atkins manda in lunetta Mockevicius che fa 1/2. Vitali dal palleggio infila l'ennesima tripla del quarto di Reggio Emilia, portando il vantaggio casalingo già sul +14 a un minuto dal termine del periodo. 1/2 dalla lunetta anche per Bamforth, poi recupero difensivo di Pesaro che guadagna il secondo fallo di Uglietti e il viaggio in lunetta di McCallum. Il tap-in di fine quarto di Grant non va, quindi le squadre vanno al primo riposo sul punteggio di 29-18. Per Reggio 9 di Hervey e 5 di Weber, per Pesaro 5 di Mazzola e 3 di Bamforth.

Riparte il secondo quarto della gara con la schiacciata in alley-oop di Atkins. Pesaro muove bene palla, provocando le rotazioni difensive reggiane e trovando la tripla aperta di Visconti dall'angolo. Botta e risposta Vitali-Totè, poi McCallum trova il fallo su tiro di Atkins ma converte un solo libero, 33-24 Reggio al 12esimo minuto di gara. Il contropiede di Reggio non dà i suoi frutti, tanti canestri sbagliati dagli esterni reggiani, e Totè ne approfitta per provocare il terzo fallo di Faye e guadagnare il conseguente viaggio in lunetta. Già 11 i tiri liberi tentati da Pesaro, con Reggio che invece non ha ancora guadagnato un viaggio dalla linea della carità. Due bombe consecutive di Hervey e Weber riallargano il divario tra le due squadre, 39-27 dopo 15 minuti di gara. Altro recupero difensivo di Weber, che sta facendo vedere i sorci verdi agli esterni avversari, che porta al canestro dal post di Faye. Interferenza a canestro sul tiro di Bamforth, che riavvicina momentaneamente i suoi, poi la sequenza quarto fallo di Faye + fallo tecnico alla panchina reggiana permette a Pesaro di tirare tre liberi consecutivi e di riportarsi sul -9. Hervey spezza i cuori Pesaresi completando un gioco da tre punti da centro area, Bamforth trova Bluiett libero sotto canestro riavvicina Pesaro, ma un altro gioco da tre punti di Vitali porta il vantaggio casalingo sul +13, 47-34. Due liberi convertiti di Totè a cui risponde Chillo svitandosi abilmente in post basso su Tambone. Ancora Totè a segno nei pressi del canestro reggiano, grazie ad un prezioso assist di Tambone. Hervey imbecca la difesa pesarese e deposita la schiacciata del +13 che chiude la prima metà di gioco sul punteggio di 51-38. Per i padroni di casa 17 di Hervey e 8 a testa per Weber e Vitali; per gli ospiti 11 di Totè e 9 di Bamforth.

McCallum inaugura il terzo quarto di gioco con un sottomano in penetrazione, poi Reggio perde palla ma sull'errore, dello stesso McCallum, Hervey ne approfitta per prendere e segnare la tripla in contropiede (20 punti per lui). Ottima presenza a rimbalzo per Bluiett, che sull'errore di Mazzola si fa trovare pronto e deposita il canestro con fallo annesso. Galloway non riesce ad accendersi come suo solito e sbaglia due tiri consecutivi, non sbaglia invece Bluiett in catch and shoot, riportando Pesaro a -6. Due canestri consecutivi di Reggio, con Weber dal midrange e Hervey da tre punti, ricacciano indietro gli ospiti al -11 con altri 5' di periodo da giocare. Ecco Galloway! Tripla in uscita dai blocchi segnata anche se fuori equilibrio e con il difensore incollato a sè, +14 Reggio Emilia con 14 minuti al termine dell'incontro. Ottima penetrazione di McCallum, che evita le leve di Chillo e deposita a canestro. Pesaro si mette a zona ma Reggio la batte facilmente con due ottimi attacchi consecutivi, prima con Hervey e poi con Chillo. Reggiana dirompente, recupero difensivo di Uglietti che vola a depositare al ferro, poi due viaggi in lunetta provocati dal doppio tecnico a Buscaglia significano +18 per la Reggiana, che chiude il terzo periodo sul 70-52. 27 di un perfetto Hervey; dall'altro lato 11 di Totè.

Hervey dà il via al quarto periodo aggiungendone altri due al suo tabellino personale, e Reggio sfonda i 20 punti di vantaggio. Il tiro di Tambone scodella fuori dal ferro, Chillo si fa sentire a rimbalzo e Uglietti serve Galloway per la tripla in contropiede. Mockevicius deposita al tabellone, ben imbeccato da Tambone ma il fallo di Visconti sulla tripla di Galloway (3/3) ricaccia indietro qualsiasi speranza di rimonta pesarese. Buona pressione difensiva dei padroni di casa, che non lasciano alcuna conclusione semplice a Pesaro, e Smith trova Galloway in contropiede per la seconda tripla del periodo, che mette già la parola fine alla gara allungando il vantaggio casalingo sul +27. Standing ovation per Hervey da parte del pubblico reggiano, che va già a sedersi in panchina con 29 punti a referto e ancora 6 minuti e mezzo da giocare. Bluiett dal palleggio accorcia per Pesaro, Smith risponde subito con il suo primo canestro (da tre punti) della sua serata. Altra bomba per Pesaro, stavolta per mano di Visconti. Totè è reattivo in difesa, porta un buon aiuto su Galloway, cancellando il suo sottomano da centro area. Difesa di Pesaro che però si perde Gramt sulla rimessa, che prende la rincorsa e inchioda una portentosa schiacciata. Seconda tripla consecutiva di Visconti, ma Grant non lascia scampo e deposita al ferro il +29 reggiano sul 91-62 a 3 minuti e mezzo dal termine. Scatenato Grant in questo garbage time al PalaBigi, 8 punti tutti su azioni personali che mantengono il vantaggio reggiano sul massimo di serata. Gara che si chiude sul punteggio di 101-68 dopo un garbage time di pressochè 12 minuti.