LBA - Virtus Bologna, Djordjevic torna sull'espulsione di Markovic con il Darussafaka

17.01.2020 17:43 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: via bolognabasket.org
LBA - Virtus Bologna, Djordjevic torna sull'espulsione di Markovic con il Darussafaka

Durante la presentazione della gara di campionato contro la OriOra Pistoia, Sasha Djordjevic, tecnico della Virtus Bologna, è tornato a commentare la partita con il Darussafaka esprimendo le sue perplessità sulla gestione dell'espulsione di Markovic e sulal qualità dell'arbitraggio.

Anche Obradovic si è lamentato del criterio arbitrale. L’espulsione di Markovic non l’ho capita. Ha preso un tecnico per aver guardato male un giocatore che gli ha fatto un fallo intenzionale, poi li hanno separati. E il secondo per aver lanciato la palla, io non l’ho nemmeno visto, me l’ha detto lui. Bisogna capire il concetto globale, l’importanza della partita e del momento per le due società.
Abbiamo finito primi il girone, e abbiamo esordito in trasferta a casa della seconda. Un’osservazione, poi so che il calendario lo fa il computer.
Seconda osservazione: ho detto ai miei ragazzi che le settimane in cui ci sarà il doppio turno di Eurolega la maggior qualità arbitrale andrà lì. Se tu hai una grande quantità di partite, non tutte saranno arbitrate col miglior terzetto possibile. E capita anche agli arbitri di non essere in giornata, come giocatori ed allenatori. Gli arbitri possono non essere sempre in forma, se tu hai una serie di partite importanti tutte geograficamente vicino puoi anche mandare un gruppo di arbitri buoni che le copre tutte, ma se cosi non è? Anche per il mondiale ho fatto le stesse osservazioni alla FIBA: dove li trovate 64 arbitri di altissima qualità? Quando la piattaforma si allarga, la qualità si perde.

Ho visto colpi presi da Teodosic e Markovic, e niente falli fischiati. Per questo ho chiesto di rivedere il criterio arbitrale e mandato i video in Eurocup. Non è la prima volta, e abbiamo ricevuto un’ottimo feedback sia dall’Eurolega che da parte di Seghetti. Lo facciamo per migliorare, per capire i criteri del gioco, per avere sempre lo stesso metro e non trovarsi ad avere interpretazioni diverse da partita a partita. Io ci tengo a dire la mia opinione, soprattutto quando non perdiamo, perchè altrimenti è vista come un alibi. L’ho sempre fatto dopo vittorie.

Quindi se tu avessi perso non avresti detto niente? Non lo so, non mi conosco così bene. Io ci tengo molto al fair play, alla correttezza. Sono dettagli, ma di certo dobbiamo analizzare le conseguenze delle decisioni, delle espulsioni: noi siamo rimasti senza Markovic, e poteva succedere la stessa cosa anche nel primo quarto, per una sciocchezza di cui vorrei rivedere il video

Quale è la situazione tecnica gestita con meno uniformità? L’altroieri mi sono messo a guardare la freccia, e mi sono ricordato che in Eurocup non c’è la freccia ma la contesa. E’ per questo che servirebbero regole uguali per tutti, dato che lo sport è lo stesso.