LBA - Nicola Akele a #LBAMercato: 'Voglio continuare a crescere e riconfermarmi in LBA'

13.07.2020 14:50 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Nicola Akele a #LBAMercato: 'Voglio continuare a crescere e riconfermarmi in LBA'

A Treviso di solito i numeri di maglia alti non vengono utilizzati ma per lui è stata fatta un’eccezione: giocherà con il suo amato 45. Stiamo parlando di Nicola Akele che nella nostra diretta Instagram “LBAMercato” ha spiegato come ci sia la scaramanzia dietro alla sua scelta: “In America giocavo per due squadre: con una usavo il 44 e con l’altra il 45 ma con il 44 giocavo sempre male mentre con il 45 giocavo bene!”.

Nicola dopo l’annata con la Vanoli Cremona approda ora a Treviso e torna a casa perché Treviso è anche la sua città di nascita e perché la sua famiglia vive a Montebelluna: “È emozionante, qui tutti mi conoscono e seguono la De'Longhi. Sento che la città è felice del mio arrivo. Mi ha colpito la voglia della società di tornare in alto e il progetto tecnico che coach Menetti ha su di me e sulla squadra”. Queste le motivazioni della sua scelta.
Nicola ha poi espresso anche il suo parere sulla nuova squadra: “Siamo una squadra imprevedibile, frizzante, giovane e sarà molto interessante giocare con giocatori di questo tipo. Il contropiede sarà il nostro punto di forza, sarà importante trovare il giusto feeling anche fuori dal campo e secondo me potremmo toglierci qualche soddisfazione”.

La sua ex squadra lo ha salutato definendolo un ragazzo d’oro e Nicola usa queste parole per ricordare l’ultima stagione: “Mi sono trovato benissimo, gente super, la società, i tifosi...mi è dispiaciuto dover andare via, potevamo toglierci altre soddisfazioni. La Vanoli è sempre stata una società seria e mi dispiace quello che sta succedendo spero che troveranno un modo per continuare in Serie A; se lo meritano”.

Nicola parla anche dell’interesse di Reggio Emilia: “Non do mai nulla di scontato, sono lusingato, ringrazio Reggio Emilia per l’interesse”; e nel corso della Live ricorda anche il suo esordio in LBA con la maglia dell'Umana Reyer Venezia: “Mi ricordo la partita contro Montegranaro. Ogni volta che entravo in campo con la Reyer rubavo palla a qualcuno, la stessa cosa è successa nella partita del mio esordio. Entro in campo, rubo palla, e in contropiede da solo perdo la palla, mi scivola via dalle mani. Ma è stata un’emozione unica”.

Un ragazzo umile, buono e molto legato alla sua famiglia: “Ci vogliamo bene siamo molto uniti, ci prendiamo molto in giro soprattutto per il calcio. Io simpatizzo per il Napoli, i miei fratelli tifano Inter, Milan, e Parma mentre mia sorella tifa Juve e ci sono sempre dibattiti, diciamo che con la famiglia Akele non ci si annoia mai”.

Per concludere la diretta la nuova ala biancoblu ci ha svelato i suoi obiettivi stagionali: “Il mio obiettivo è continuare a crescere, voglio riconfermarmi in questa lega. Per questo motivo sono venuto qua, mi davano tanto spazio e a livello tecnico l’idea di gioco che Coach Menetti penso sia l’ideale per me, per farmi esprimere al meglio. Sono molto esigente con me stesso quest’anno, voglio dimostrare quanto valgo!”