A2 Femminile - Virtus Surgical Cagliari di scena a Viterbo

06.12.2019 16:21 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Virtus Surgical Cagliari di scena a Viterbo

A cinque turni dal termine del girone di andata del campionato di serie A2 femminile, il calendario offre alla Virtus Surgical Cagliari la possibilità di incrementare la classifica e posizionarsi nelle acque meno profonde della graduatoria. Domani, la formazione cagliaritana allenata da Iris Ferazzoli, affronta in trasferta la Belli 1967 Viterbo.  Penultima in classifica, con una sola vittoria all’attivo, ottenuta alla seconda giornata contro la High Schol Lab (59-47), la formazione laziale  vorrebbe sfruttare il momento negativo che attraversa la compagine isolana per riuscire a batterla e agganciarla in classifica a 4 punti. Dall’altra parte la Virtus Surgical vorrebbe decisamente svoltare e ritrovare il successo dopo un periodo buio coinciso con l’infortunio di Anna Lussu (Silvia Favento è ancora out) e le sconfitte di fila contro Civitanova Marche, Galli Valdarno e Faenza. I presupposti per fare il colpaccio ci sono, a patto che la Virtus giochi con la mente libera e la solita determinazione, quella che le ha fatto vincere le gare contro Livorno e il derby della giornata inaugurale del torneo con il Cus Cagliari. 

Viterbo è indubbiamente una squadra che si può superare e i numeri sono tutti a favore della formazione cagliaritana. Le laziali finora hanno realizzato 416 punti, molti in meno della Virtus che di canestri ne ha totalizzati 447. Meglio in difesa per Viternbo. In tutto, finora sono 528 i punti subiti: 35 in meno delle cagliaritane che ne hanno  incassato 553. Per quanto riguarda le percentuali, la Virtus è superiore nel tiro da due punti con un 39% (152 su 389) contro il 36% di Viterbo (121 su 340). Parità con il 20% nel tiro dalla linea dei 6,75 (35 su 173 Viterbo; 18 su 91 Virtus). Nei tiri liberi, pur non brillando, la Virtus è avanti di 10 punti (63% ovvero 89 su 141) nei confronti delle avversarie di domani (53% - 69 su 129). Per quanto riguarda i rimbalzi meglio sempre la Virtus con 269 palloni recuperati sotto le plance contro i 158 del Viterbo. I numeri quindi sono tutti dalla parte della Virtus a cui spetta il compito di entrare in campo con la giusta concentrazione e determinazione per rientrare a casa con i due punti in tasca. E’ un Viterbo che basa la sua forza sulle singole anche se è sempre meglio fare attenzione a tutto il gruppo e in particolare a Giulia Grimaldi guardia del 1996, migliore realizzatrice delle laziali con 75 punti fatti e 28 rimbalzi conquistati. Il pericolo potrebbe arrivare dalla lettone Ieva Veinberga, classe 1984 e una lunga esperienza nel campionato italiano di A2 femminile. Finora l’ala ha realizzato 73 punti  e strappato alle avversarie 42 rimbalzi. Ma la regina dei palloni recuperati sotto canestro è senza dubbio Giulia Patanè. Giovanissima (classe 2000) ha finora conquistato 53 palloni realizzando 30 punti. Altro pericolo nella squadra di coach Scaramuccia è rappresentato dalla bulgara Katrin Stoichkova, ala del 1999 con all’attivo 61 punti e 38 rimbalzi. 

La Virtus può opporre a questi, i numeri delle sue “punte di diamante” con Iva Georgieva  dalla quale, dopo le opache prestazioni delle scorse settimane ci si attende una prova d’orgoglio per una ragazza che finora ha totalizzato 119 punti. Cagliaritane che punteranno oltre alla giocatrice bulgara anche sulla determinazione di Federica Brunetti (95 punti e 86 rimbalzi) e di Martina Zolfanelli (61 punti) e sulla compattezza di una gruppo (giovani comprese) che matura di giornata in giornata. Ci si attende anche una bella prova di Jeannette Guilavogui che finora non ha certo brillato.

La gara tra la Belli 1967 Viterbo e la Virtus Surgical Cagliari si giocherà domani alle 15,30 e sarà diretta dai signori Marco Palazzo di Campobasso e Vincenzo Di Martino di Santa Maria la Carità (NA)