BCL : Burgos vince in volata a Brindisi, preoccupazioni per un infortunio ad Harrison - di Dario Recchia

27.01.2021 22:57 di Dario Recchia   Vedi letture
BCL : Burgos vince in volata a Brindisi, preoccupazioni per un infortunio ad Harrison - di Dario Recchia

La partita di questa sera tra Happy Casa Brindisi ed Hereda San Pablo Burgos valeva il primato in classifica del girone H della Basketball Champions League e per i pugliesi era anche l’occasione per la rivincita del match di andata e per tastare lo stato di forma di alcuni giocatori un po’ in ombra nelle ultima uscite. Per Frank Vitucci out Mattia Udom, alle prese con un piccolo infortunio alla caviglia mentre, per gli iberici, assenze importanti come l’ex Alex Renfroe e l’ala pivot Ken Horton. Le due formazioni, con la qualificazione al turno successivo già in tasca, hanno disputato una partita vivace con i brindisini avanti nel punteggio nel primo periodo concluso per 23-20. Il Burgos, grazie al suo lungo roster, ha preso in mano le sorti del match affidandosi alla serata di grazia del bielorusso Salash che chiudeva il match con 20 punti e 7/11 al tiro. Alla fine del primo tempo infortunio per il fromboliere brindisino D’Angelo Harrison, uscito malconcio dopo uno scontro fortuito con un avversario. Per lui subito ghiaccio al ginocchio sinistro e partita finita anzitempo. Gli spagnoli, avanti di 6 punti all’intervallo, hanno provato ad allungare nel punteggio ma la New Basket Brindisi ha reagito ed è stata brava a rimanere sempre nel match con James Bell che ha ritrovato la vena dei giorni migliori chiudendo la gara con 14 punti di cui 12 solo nel secondo tempo. Willis, con problemi di falli, è stato costretto a rimanere in panchina per diversi minuti e Vitucci ha dato spazio ai vari Gaspardo, Visconti (partito nello starting five ) e capitan Zanelli (12 punti) che ha lottato come un leone sino alla fine piazzando anche la tripla del – 2 (86-88) a 9 secondi dalla fine. Burgos però non si è distratta ed ha portato a casa una partita con una prestazione solida e di squadra abituata a giocare partite difficili e delicate. I campioni uscenti del torneo hanno potuto contare su ottime percentuali al tiro da tre punti (12/26 e 46 %) e su 39 rimbalzi (contro i 33di Brindisi) di cui 12 (5 offensivi) del cubano Rivero. Per la Happy Casa Brindisi doppia cifra per un ritrovato Perkins che chiude con 19 punti e 9 rimbalzi oltre a Willis che scrive 15 punti a referto.

Per coach Vitucci ottime indicazioni in vista della partita di campionato di domenica prossima a Reggio Emilia ma resta l’incognita dell’infortunio di Harrison le cui condizioni saranno valutate nella giornata di domani. L’eventuale assenza della guardia americana sarebbe una vera iattura per la squadra adriatica che dovrà rivedere situazioni tattiche soprattutto in chiave offensiva per compensare la capacità balistica di MrD.

Happy Casa Brindisi – S . Pablo Burgos 86-90 (23-20, 12-21, 27-25, 24-24)

Brindisi : Zanelli 12, Visconti 9, Thompson 6, Bell 14, Willis 15, Motta n.e., Krubally 2, Harrison 5, Gaspardo 4, Cattapan n.e., Guido n.e., Perkins 19. All. Vitucci

Burgos :  Salash 20, Benite 12, Rivero 13, Coook 7, Rabaseda 5, Queeley 2, Kravic 4, Barrera 3, Gutierrez 3, Salvo 10, McFadden 7, Sakho 4. All. Penarroya

Foto : sito champions league

Dario Recchia