Serie B - Piombino continua a volare, demolito il tabù Empoli

07.01.2019 10:03 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 172 volte
Serie B - Piombino continua a volare, demolito il tabù Empoli

La Fiorentina ha battuto Alba e mantiene la seconda posizione, ma Piombino in una partita contro un avversario ostico come Empoli, senza Persico, Riva e con Procacci, che non era nelle migliori condizioni fisiche, demolisce con l'ennesima grande prestazione gli avversari, vincendo 87 a 68. Coach Andreazza deve schierare Fratto da 5 e Bianchi da 4, con il classe 2000 Pistolesi a dargli il cambio e il ragazzo di Venturina si fa trovare pronto, giocherà 13’ segnando 6 punti e prendendo 5 rimbalzi, in quello che per lui era quasi un debutto. Rimanendo in tema giovani, Pedroni nel giorno più difficile ed importante, sfodera una prestazione super, 36’ in campo con 16 punti segnati con 4 su 6 da tre, con il solito centro dà metà campo allo scadere, bissando quello con Varese. Procacci, in serata no al tiro, si prodiga nel mandare a segno i compagni, saranno 7 i suoi assist e ne godono Fratto, che mette a referto 18 punti, con 11 rimbalzi e 5 assist, Mazzantini incontenibile in penetrazione, ne segnerà 14 con 5 su 7 da due, Iardella con 13 e il top scorer di giornata Bianchi, che segnerà un ventello con 6 su 10 da tre. Minuti preziosi anche quelli di Bazzano per far respirare Procacci e per dargli il cambio quando raggiungerà il quarto fallo. Insomma ancora una volta grande prestazione di squadra e grande prova di carattere per questo Golfo che non finisce di stupire.

Empoli si dimostra ancora una volta squadra difficile da battere e resterà in gara fino ad inizio ultimo quarto. Giarelli in inizio gara mette in difficoltà Bianchi, più leggero di lui, ma dopo 8 punti segnati nei primi due quarti, rimane intrappolato nella gabbia dei difensori piombinesi che lo raddoppiano sotto canestro, non concedendogli quasi nulla nei secondi due quarti. Stesso trattamento toccherà all’ex Stefanini, che nei primi due quarti segna 10 punti, sulla scia della grande prestazione sulla Fiorentina, ma nella seconda metà sparirà dal campo, cancellato dalla difesa gialloblu. Nel primo quarto la squadra di coach Andreazza fatica a trovare il bandolo della matassa, difficile penetrare l’area empolese (2 su 9 da due), ma sul perimetro i biancorossi fanno l’errore di concedere spazio ad un Bianchi che, con un 2 su 4 da tre, indica la via per sbloccare l’attacco piombinese, comunque Empoli chiude avanti il primo quarto, 16 a 19. Nel secondo quarto, dopo il più 6 firmato Giarelli, Piombino inizia a battere con più frequenza la strada del tiro da fuori e piazza un 5 su 9 da tre, con Iardella, Pedroni, Bianchi e Fratto. Ancora una volta i gialloblu scelgono di difendere strenuamente il perimetro, concedendo pochissimo agli avversari che, nel secondo quarto tireranno solo una volta da lontano, ma ancora Giarelli e Stefanini li tengono in corsa, 42 a 38 al riposo lungo. Nel terzo, ancora un avvio favorevole a Empoli, bomba di Botteghi e canestro di Raffaelli riportano avanti i biancorossi, ma le bombe di Bianchi e Fratto ribaltano di nuovo il punteggio, il quarto prosegue con botta e riposta fra i due attacchi, ma Piombino con i canestri di Pistolesi, chiude ancora avanti di 4, 61 a 57. Nel quarto finale, dove Piombino avrebbe potuto pagare le minori rotazioni disponibili, nonostante abbia in campo Procacci e Mazzantini con 4 falli, alza tantissimo l’intensità difensiva e per oltre 5’ il canestro sarà un miraggio per gli uomini di coach Bassi. L’attacco gialloblu invece è un rullo compressore, parte Mazzantini con una schiacciata (nella foto di copertina), Pedroni e Bianchi imperversano dalla distanza. Nella giornata in cui manca il principale terminale offensivo sotto canestro, Persico, dimostrano di essere squadra capace di vincere le partite anche col tiro dalla distanza, saranno 33 i tiri da oltre la linea dei 6 e 75, con 14 a segno (42%). Nel finale si allargano anche le maglie difensive degli empolesi e Mazzantini, Fratto e Iardella trovano soluzioni anche dalla breve distanza, con un quarto perfetto, da 26 a 11, Piombino travolge Empoli e con Alba sconfitta a Firenze, allunga sulla quinta in classifica, che ora è a 4 punti di distanza.

Per Piombino è record di punti nel girone di andata da quando è in serie B, quarta vittoria consecutiva e settima di fila in casa. Un Palatenda che, con un tifo spettacolare, sta diventando l’arma in più di Iardella e compagni, che ora dopo averci provato con Omegna alla undicesima giornata, domenica avranno un'altra occasione per agganciare il secondo posto, andranno infatti a Firenze al Pala Mandela a sfidare la Fiorentina e il sogno continua.

Solbat Basket Golfo Piombino - Use Basket Computer Gross Empoli 87-68 (16-19, 26-19, 19-19, 26-11)

Solbat Basket Golfo Piombino: Camillo Bianchi 20 (0/3, 6/10), Francesco Fratto 18 (5/10, 2/3), Edoardo Pedroni 16 (1/2, 4/6), Saverio Mazzantini 14 (5/7, 0/1), Alessio Iardella 13 (2/4, 2/7), Niccolò Pistolesi 6 (1/2, 0/1), Alessandro Procacci 0 (0/1, 0/4), Yuri Bazzano 0 (0/0, 0/1), Tommaso Mezzacapo 0 (0/0, 0/0), Tommaso Molteni 0 (0/0, 0/0), Nicola Carpitelli 0 (0/0, 0/0), Edoardo Persico 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 17 / 24 - Rimbalzi: 35 11 + 24 (Francesco Fratto 11) - Assist: 18 (Alessandro Procacci 7)

Use Basket Computer Gross Empoli: Lorenzo Raffaelli 14 (6/10, 0/1), Filippo Giannini 13 (3/4, 1/3), Sebastiano Perin 11 (2/2, 1/2), Fabio Stefanini 11 (2/7, 1/2), Gabriele Giarelli 9 (3/9, 0/0), Matteo Botteghi 8 (0/0, 2/3), Daniele Sesoldi 2 (1/2, 0/5), Giovanni Corbinelli 0 (0/0, 0/2), Alessandro Antonini 0 (0/0, 0/0), Andrea Landi 0 (0/0, 0/1), Francesco Falaschi 0 (0/0, 0/0), Giulio Maltomini 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 24 - Rimbalzi: 31 6 + 25 (Gabriele Giarelli 7) - Assist: 5 (Gabriele Giarelli 2)