Serie B - Ozzano coglie la vittoria in casa Ferraroni JuviCremona

25.10.2020 09:36 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Ozzano coglie la vittoria in casa Ferraroni JuviCremona

La Sinermatic Ozzano trova il primo successo stagionale in partite ufficiali, vincendo con ampio merito al Pala Radi di Cremona per 77 a 66 contro la Ju.Vi. Ferraroni. I biancorossi di coach Grandi, ormai fuori dai discorsi qualificazione, ci tenevano a chiudere la competizione prestagionale portando a casa un referto rosa, a coronamento di un periodo di intenso lavoro in palestra e di tanto sacrificio. Questa vittoria addirittura permette ad Ozzano,in virtù della classifica avulsa, di chiudere il girone C al secondo posto, ma a qualificarsi invece è la Pallacanestro Crema vincitrice d’autorità di tutte e tre le sfide di queste settimane.

Come nelle recenti uscite a partire forte è la Sinermatic, che in 3 minuti trova in attacco i canestri di Galassi, Bedin e Lovisotto, mentre un’attenta difesa ruba diversi palloni agli avversari (2-7 dopo 180 secondi). Bona da la carica ai ragazzi di coach Moreno (assente nel ruolo di capo allenatore Simone Lottici) ma dall’altra parte Galassi e Bedin mantengono a distanza la compagine juvina (6-11 al 6’). Due triple di fila di Korsunov regalano a Cremona il primo vantaggio di serata (12-11), Ozzano dall’altra parte non riesce a sbloccarsi da 3 punti ma pesca sotto le plance canestri importanti da Lovisotto e Bertocco per il 15-17 alla prima sirena.

Primi minuti del secondo periodo equilibrati, con Mastrangelo che commette il suo terzo fallo ma viene comunque rischiato da coach Grandi. Scelta giusta quella dello staff tecnico ozzanese, con il numero 11 biancorosso che ringrazia rubando palla e schiacciando in contropiede e nell’azione successiva trova la prima tripla emiliana di serata che vale il 17-24, ovvero il massimo vantaggio fino a quel momento (17-24). Cremona non ci sra e il duo Masciarelli-Mercante chiude immediatamente il gap. Nei minuti successivi regna l’equilibrio, con Ozzano sempre e costantemente avanti di un possesso (canestri di Galassi, Chiusolo e Okiljevic per gli emiliani, Vacchelli e Bona per i lombardi). Dopo il 31-32 Ozzano al 17’ sale in cattedra dalle rotazioni ozzanesi il giovanissimo Guastamacchia che in 4 minuti di presenza timbra il proprio cartellino con due preziose triple consecutive, oltre ad una stoppata. Per la Sinermatic nuovo allungo che vale il 35-40 alla pausa lunga.

La terza frazione si apre con una Sineratic un po’ appannata; la Ju.Vi. coglie l’attimo e in due minuti fa 6-0 di parziale e ribaltala situazione (41-40). Coach Grandi è costretto a rifugiarsi nel time-out per riordinare le idee un po’ confuse dei propri ragazzi. Dopo la sospensione Galassi fa 5 punti consecutivi per il controsorpasso ozzanese, mentre Okiljevic prende il posto di Bedin gravato di 4 falli. Il giovane montenegrino cattura tutti i rimbalzi possibili (saranno ben 12 a fine serata), Galassi invece è “on fire” e da lontano, insieme ad un piazzato di Lovisotto, pesca il +8 Flying Balls (48-56 al 28’). Varaschin e Vacchelli spingono Cremona al -3, ma di fondamentale importanza è la tripla di Okiljevic per il +6 Ozzano sullo scadere della terza sirena.

In avvio dell’ultimo quarto nuovo importante break della Sinermatic firmato ancora una volta Matteo Galassi (24 punti per lui a fine serata). Al minuto 33 è +12 Ozzano (53-65) ma la partita rimane apertissima grazie alla bomba di Bona e a Varaschin. Al minuto 34 la Sinermatic perde Galassi per una botta subita alla schiena dopo uno scontro nel pitturato, out anche Bedin per 5 falli. La grande difesa di Chiusolo costringe capitan Vacchelli ad un fallo antisportivo. Chiusolo non ne approfitta dalla lunetta (0/2) ma Bertocco con l’aiuto degli dei del basket, trova due punti importantissimi che valgono il nuovo +9 Ozzano. Per i padroni di casa Mercante è l’ultimo a mollare, la Ferraroni rientra sul meno 5 con 180 secondi da giocare. Per gli emiliani però la difesa di Chiusolo che recupera un altro pallone, un canestro di Bertocco, i rimbalzi di Okiljevic e un gioco da 3 punti della stessa ala montenegrina chiude ogni speranza di rimonta cremonese. Alla sirena finale Ozzano trovala doppia cifra di vantaggio, 77 a 66 il finale.

Cala così il sipario sulla Supercoppa dei New Flying Balls. Il precampionato delle Palle Volanti va comunque avanti e nelle prossime settimane ci saranno importanti scrimmage in vista dell’inizio del campionato, che ricordiamo essere stato posticipato alla seconda giornata in programma il 21 Novembre per il match casalingo contro Livorno.

FERRARONI JUVI CREMONA – SINERMATIC OZZANO 66 – 77

Parziali: 15-17; 35-40; 53-59

CREMONA: Varaschin 10, Bona 15, Korsunov 10, De Martin, Mercante 16, Masciarelli 6, Bonavida, Vacchlli 6, Crescenzi 2, Bassi, Giulietti, Klyuchnyk 1 – All. Moreno

OZZANO: Naldi ne, Bertocco 11, Galassi 24, Chiusolo 6, Mastrangelo 5, Bedin 6, Zecchini ne, Lolli ne, Lovisotto 11, Okiljevic 8, Guastamacchia 6 – All. Grandi; Vice Pizzi

Arbitri: Di Franco (BG) – Giudici (BG)

Note: Spettatori 100; Fallo antisportivo a Vacchelli (Cremona) al 34’; Usciti per falli: Vacchelli (Cremona) al 37’ e Bedin (Ozzano) al 34’