Serie B - Il fascino del primo giorno: è iniziata la stagione 2019/2020 della Virtus Arechi Salerno

20.08.2019 08:19 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Il fascino del primo giorno: è iniziata la stagione 2019/2020 della Virtus Arechi Salerno

I granelli di sabbia di una clessidra piuttosto restia a velocizzare il fluire da un capo all'altro del materiale in essa contenuto sono finalmente al posto giusto, il che può voler dire solo una cosa in casa Virtus Arechi Salerno, ovvero, inizio ufficiale della nuova stagione agonistica, la terza consecutiva ai nastri di partenza del campionato nazionale di Serie B Old Wild West.

Era la tarda sera del 4 giugno 2019, una data difficile da rimuovere nella memoria storica triennale di una Virtus che - proprio in quell'occasione - doveva dire addio ai sogni di gloria con annessa rinuncia ad un viaggio in prima classe destinazione Montecatini Terme. Tanti meriti da riconoscere ad un avversario straordinario ed altrettanta cattiva sorte ad accompagnare un cammino ugualmente sontuoso, vissuto da protagonisti fino all'ultimo respiro. 

A distanza di circa due mesi e mezzo, dunque, riecco la Virtus Arechi Salerno, pronta come non mai a ripartire, forte di ulteriori esperienze accumulate nel tempo e determinata a cavalcare l'onda di una passione per la palla a spicchi ritrovata all'ombra del Castello d'Arechi.

A rapporto la Virtus 3.0

Tante novità in seno a quello che potrebbe legittamamente essere ridefinito in ossequio al jovanottismo estivo dilagante "l'inizio di una nuova era"  in casa Virtus Arechi Salerno, dove i tanti volti nuovi che non mancano tanto in panchina quanto sul parquet fanno il paio con riconferme importanti che potranno senz'altro favorire il processo di ambientamento degli ultimi arrivati. 

A fare da cornice temporale al day one della Virtus un post-Ferragosto davvero intenso, iniziato nella serata di domenica con il raduno ufficiale presso il nuovo palasport ubicato in quel di Capriglia e pronto ad ospitare la passione e l'entusiasmo dei supporters di fede blaugrana.

A seguire, cena di società, squadra e staff tecnico presso il ristorante Nido Del Falco, il tutto in un'atmosfera davvero gioviale in occasione della quale a tenere il proscenio sono stati i sorrisi dei protagonisti e la voglia di conoscersi reciprocamente.

L'alba di un nuovo giorno e di una nuova settimana ha consegnato a Diomede e soci il classico momento delle visite mediche svolte in mattinata, come sempre, presso il Renzullo Centro di Riabilitazione in Sarno.

Nel pomeriggio, poi, primo allenamento ufficiale per la Virtus 3.0, con il lavoro atletico certosino a cura del preparatore Elia Confessore, il tutto sotto il doppio sguardo attento di Giovanni Benedetto ed Adolfo Parrillo.

Prossimi impegni

Entra pian piano nel vivo la fase di preparazione della nuova Virtus che - a partire dalla giornata di oggi - sarà chiamata ad una doppia sessione di lavoro in palestra antecedente il primo scrimmage di questa intensa preseason in programma il prossimo venerdì 30 agosto al cospetto della Cestistica Benevento, compagine militante nel campionato di Serie C Gold Campania.

Le parole dei protagonisti 

In occasione della ripresa ufficiale delle ostiità, abbiamo avuto l'opportunità di raccogliere le dichiarazioni di diversi protagonisti, disponibili a breve in formato video su tutti i nostri canali social e sul sito internet www.virtusarechisalerno.it. 

Eccone un breve estratto:

- Giovanni Benedetto 

«C'è grande entusiasmo nell'aria e questo non può che essere un aspetto positivo all'alba di una nuova stagione tutta da vivere. Ho trovato un ambiente davvero compatto, c'è voglia di far bene ed iniziare a lavorare al massimo delle nostre potenzialità. Sappiamo perfettamente che per portare a casa risultati prestigiosi dovremo essere predisposti al sacrificio quotidiano.

Le ultime ventiquattro ore mi hanno permesso di prendere confidenza con la città da cui sono rimasto positivamente colpito. Per quanto concerne il lavoro in palestra, nella giornata di ieri la squadra è stata seguita dal preparatore atletico, Elia Confessore. L'obiettivo è quello di mettere tutti nelle condizioni fisiche ideali così da avviare l'impegno tecnico sul parquet».

- Lorenzo Tortù

«Finalmente si riparte ed è un piacere tornare qui a Salerno per una stagione che si preannuncia avvincente. Nel corso di questa estate la società ha allestito un organico ancora una volta di primo livello, determinato a lottare per i medesimi obiettivi dello scorso anno.

L'epilogo dell'ultima stagione ci ha lasciato l'amaro in bocca, ma è iniziata una nuova fase e vogliamo fare tutto quanto necessario per essere una squadra massimamente competitiva. La riconferma di diversi elementi del roster dello scorso anno unita agli importanti nuovi arrivi ci consentirà di fare affidamento su un giusto mix di esperienza e gioventù che speriamo possa fare da trampolino di lancio per un'annata positiva.

Il nuovo coaching staff? Conosciamo tutti il curriculum di Giovanni Benedetto, c'è tanto entusiasmo e non vediamo l'ora di iniziare a lavorare con lui. La sua leadership e la mentalità vincente rappresentano un binomio fondamentale in un campionato come sempre molto impegnativo nel corso del quale, domenica dopo domenica, occorre scendere sul parquet con il coltello tra i denti perché l'avversario è sempre pronto ad approfittarne».

- Sava Razic

«L'inizio della nuova stagione è sempre un momento speciale perché inizia ufficialmente un viaggio che speriamo possa essere davvero entusiasmante. Come detto in sede di presentazione, il mio auspicio è quello di poter far bene qui a Salerno, dimostrando quotidianamente attraverso il lavoro in palestra e la domenica sul parquet di poter stare su questo palcoscenico.

Il primo impatto con la nuova realtà è stato molto positivo, ovviamente è tutto nuovo e occorre un po' di tempo per abituarsi ma l'atteggiamento delle persone che mi circondano mi ha permesso di sentirmi fin da subito a casa. 

In questa prima fase, infine, sarà importante conoscersi ed eseguire una buona preparazione fisica che consentirà alla squadra di mettere il carburante in vista delle gare ufficiali che arriveranno tra poco più di un mese».

- Alesssandro Potì

«Il primo giorno ha sempre un fascino particolare, sono molto contento di essere qui a Salerno e di iniziare una nuova avventura in una piazza fortemente determinata a raggiungere risultati importanti. Negli ultimi mesi si sono susseguiti una serie di eventi che porterò sempre con me, sebbene questi costituiscano orma il passato.

Nelle ultime ventiquattro ore ho avuto modo di iniziare a conoscere la nuova realtà di Salerno e le sensazioni non possono che essere positive. C'è un ambiente compatto, un gruppo costruito con oculatezza ed uno staff tecnico di primo livello nei confronti del quale siamo tutti a disposizione. 

Vincere non è mai qualcosa che avviene per caso. Il successo si costruisce giorno dopo giorno attraverso il lavoro in palestra e la predisposizione da parte di tutti a superare i propri limiti. Anche quest'anno il campionato di Serie B vede ai nastri di partenza diverse compagini il cui potenziale non può di certo essere messo in discussione».