Serie B - I Tigers sprecano il +20 e regalano i due punti a Rimini

24.01.2021 20:19 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - I Tigers sprecano il +20 e regalano i due punti a Rimini

I Tigers Cesena lasciano i due punti a Rimini al termine di una partita bella, avvincente e pure dominata per ampi tratti nel terzo quarto. Il solito blackout però condanna i bianconeri nell’ultima frazione di gioco.

Il primo tempo è di marca bianconera. Nel 42 – 35 dei primi 20 minuti di gioco c’è un Cesena per larghi tratti non ancora vista nel girone di andata. Precisa dall’arco nel primo quarto, la formazione di coach Di Lorenzo riesce a farsi perdonare in attacco qualche amnesia in difesa soprattutto sulle comode ed incisive penetrazioni di Mladenov. Rimini spara a salve dall’arco con Bedetti e Crow ma dall’altra parte, nella seconda metà di secondo quarto, imbriglia i Tigers in una difesa a zona di difficile lettura. Cesena si perde così in attacco e non piazza la zampata per mantenere il +14 di metà secondo quarto. I biancorossi riescono quindi ad accorciare e ad andare al riposo sotto la doppia cifra di svantaggio. Per Cesena bene Chiappelli, 10 punti, mentre Rimini piazza un Broglia da 13 punti a maramaldeggiare di fisico sotto canestro. Per Cesena 9 giocatori a muovere il punteggio. Una buona iniezione di fiducia per i Tigers in ottica secondo tempo.

Il terzo quarto è, se possibile, al limite della perfezione per i bianconeri. A 4’40’’ dall’ultimo mini intervallo la tripla di Marini segna il 13-0 di parziale per un + 20 che sembra poter mettere la partita di Cesena sul binario giusto. Ma è nell’ultimo quarto che ai Tigers di coach Di Lorenzo si spegne la luce. Il parziale di 6-29 degli ultimi 10 minuti di gioco porta su tutto la firma di una difesa arcigna, all’ultimo respiro. Cesena sporca le statistiche al tiro, Rimini trova in Crow, Mladenov e Rivali le giocate più importanti mentre la zona di coach Bernardi costringe i padroni di casa ad uno statistico poco su molto. Il sorpasso riminnese arriva a 3’19’’ con un contropiede di Crow. Di lì Cesena, sulle gambe, non si riprenderà più.

Tigers Cesena – RivieraBanca Basket Rimini 69-75 (23-20, 19-15, 21-11, 6-29)

Tigers Cesena: Giacomo Dell’agnello 16 (8/13, 0/1), Gioacchino Chiappelli 12 (4/9, 1/2), Matteo Battisti 9 (3/4, 1/2), Leonardo Marini 7 (2/4, 1/1), Emanuele Trapani 7 (2/3, 0/0), Nicolas Alessandrini 6 (3/4, 0/0), Stefano Borsato 5 (0/1, 1/8), Matteo Frassineti 4 (1/3, 0/4), Andrea Dagnello 3 (0/0, 1/3), Cesare Casali 0 (0/0, 0/0), Donato Tedeschi 0 (0/0, 0/0). All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Belletti e Ruggeri

Tiri liberi: 8 / 10 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Giacomo Dell’agnello 8) – Assist: 21 (Matteo Battisti 5)

RivieraBanca Basket Rimini: Eugenio Rivali 14 (5/7, 0/5), Giorgio Broglia 13 (5/8, 0/0), Matteo Ambrosin 12 (5/7, 0/0), Nicholas Crow 12 (3/6, 1/6), Borislav georgiev Mladenov 11 (4/8, 1/6), Filippo Rossi 9 (2/4, 1/1), Niccolò Moffa 2 (1/3, 0/1), Francesco Bedetti 2 (0/2, 0/3), Tommaso Rinaldi 0 (0/0, 0/0), Alexander Simoncelli 0 (0/0, 0/0), Tito Riva 0 (0/0, 0/0), Ettore Semprini cesari 0 (0/0, 0/0). All.: Massimo Bernardi. Ass.: Brugè e Middleton

Tiri liberi: 16 / 18 – Rimbalzi: 31 9 + 22 (Eugenio Rivali, Giorgio Broglia, Matteo Ambrosin, Niccolò Moffa 5) – Assist: 12 (Eugenio Rivali 5)