Lega A - Germani Basket Brescia, Jared Cunningham si presenta: 'Non vedo l'ora di giocare per Brescia'

01.12.2018 21:41 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 860 volte
Lega A - Germani Basket Brescia, Jared Cunningham si presenta: 'Non vedo l'ora di giocare per Brescia'

“Sono molto contento di essere qua a Brescia e non vedo l’ora di conoscere i miei compagni di squadra. Non gioco da un po’ di tempo, ma voglio mettermi a lavoro il prima possibile per mostrare ai tifosi quanto valgo”. È questo il primo pensiero con il quale Jared Cunningham, ultimo acquisto in casa Germani Basket Brescia, si presenta alla stampa a poche ore dal suo arrivo in Italia.

La guardia statunitense è stata presentata nel corso di una conferenza stampa che si è svolta presso il PalaLeonessa alla presenza del Presidente del Basket Brescia Leonessa Graziella Bragaglio, del General Manager Sandro Santoro, del patron Matteo Bonetti e del Coach Andrea Diana.

“La firma di Jared Cunningham è per la Leonessa un colpo di mercato molto importante – commenta Graziella Bragaglio -. Abbiamo fatto l’ennesimo sforzo per questo ulteriore inserimento scelto dallo staff tecnico per dare un supporto aggiuntivo alla squadra in questo periodo della stagione nel quale vogliamo mantenerci ad alti livelli sia in campionato che in Europa. Ci aspetta un mese di dicembre impegnativo e Cunningham potrà dare una grossa mano al raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissati di raggiungere. Porto inoltre a Jared i saluti di Mauro Ferrari, nostro Title Sponsor, e della famiglia Ferrari in generale che ci supporta come sponsor anche in EuroCup”.

“Seguivamo Cunningham da un po’ di tempo, appartiene a quella sfera di giocatori che per il loro valore non sono così semplici da ingaggiare – svela Sandro Santoro -. Durante la scorsa stagione al Bayern Monaco si è ritagliato uno spazio da protagonista in una squadra competitiva e ricca di giocatori di talento. Questo fa di lui un giocatore dal temperamento molto forte ma anche dotato di una capacità di stare in gruppo e di comprendere di come i risultati si possano raggiungere lavorando insieme e questo ritengo sia sinonimo di grande professionalità. Jared arriva al momento giusto della nostra stagione. Non è stata una trattativa semplice ma la buona volontà della nostra presidenza e la disponibilità del giocatore a calarsi in una realtà come Brescia ha fatto sì che, alla fine, la firma di Cunningham sia divenuta realtà”.

 “La nostra storia recente dice che, attraverso gli acquisti durante la stagione, siamo sempre riusciti a dare qualcosa in più al nostro progetto – commenta Matteo Bonetti ricordando gli arrivi di David Moss, Christian Burns, Benjamin Ortner e Bryce Cotton a stagione in corso negli ultimi anni -. Siamo orgogliosi di avere un giocatore così importante a Brescia. Vogliamo continuare a crescere ma senza mai dimenticare le nostre radici”.

“Ringrazio la nostra società per aver operato molto bene sul mercato portando a Brescia un giocatore importante in un momento delicato della stagione – analizza coach Andrea Diana -. Abbiamo fatto il nostro colpo di mercato al momento giusto, perché vogliamo giocarci le nostre chance nel migliore dei modi sia in campionato che in EuroCup dove siamo ancora pienamente in corsa. Cunningham è una guardia rapida ed esplosiva con diverse soluzioni nel proprio bagaglio offensivo. Attacca bene il ferro ma è anche abile a sfruttare i ball screens e soprattutto sa giocare anche senza palla, e questo per il campionato italiano è una caratteristica molto importante. Sarà sicuramente utile alla nostra squadra per alzare l’intensità di gioco”. 

“Ho scelto Brescia perché, vedendola giocare, mi è sembrata composta da un ottimo gruppo di giocatori inseriti in un sistema di gioco che mi piacerebbe apprendere”. – conclude Jared Cunningham – Conosco Jordan Hamilton e Bryon Allen per averli affrontati da avversari rispettivamente al tempo del Liceo e in Bundesliga la scorsa stagione e so dunque che tipo di giocatori sono. Ho inoltre molti amici che hanno giocato contro Brescia e ho chiesto a loro informazioni. Mi hanno detto che è una squadra tosta, dura da battere e che a Brescia non si vince facilmente. Non vedo l’ora di iniziare a giocare per questa squadra”.