A1 Femminile - Allianz Geas, alle 18 arriva Costa Masnaga per il derby lombardo

21.02.2021 09:14 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 Femminile - Allianz Geas, alle 18 arriva Costa Masnaga per il derby lombardo

Alle ore 18 al PalaNat andrà in scena il derby lombardo tra Sesto e Costa Masnaga: per l’Allianz Geas un’occasione ghiotta ma difficile per proseguire sul sentiero giusto, dopo che la scorsa domenica con Vigarano le rossonere hanno ottenuto il sesto successo consecutivo (82-64, Graves 23 punti e 7 rimbalzi, con altre tre geassine in doppia cifra). Le ragazze di coach Zanotti sono quinte con 26 punti, due in meno della quarta Bologna, che però ha disputato una gara in meno; Costa ricopre invece l’ottava posizione con 18 punti e nell’ultimo turno ha ottenuto una larga vittoria contro Battipaglia per 96-74 (21+10 di Nunn, 17+7+4 di Jablonowski, 19+7 assist di Matilde Villa e 15 di Spreafico), la seconda in fila dopo quella di Empoli (60-54 in Toscana).

Nell’incrocio di andata l’Allianz aveva prevalso per 76-52 dopo un buonissimo primo (30-9) e terzo quarto (23-10) e un più che incerto secondo periodo di ripresa delle lecchesi (20-9). A Costa tra le sestesi si erano distinte Jazmon Gwathmey, 20 punti (4/5 da due e 4/5 da tre), 6 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi, Bashaara Graves, 15 punti, 13 rimbalzi e 2 assist, Sabina Oroszova, 19 punti, 8 rimbalzi e 2 steals, e Costanza Verona, 10 punti, 10 assist, 6 rimbalzi e 2 rubate. Tra le costamasnaghesi l’unica a finire in doppia cifra di punti era stata Matilde Villa con 21 punti, 4 rimbalzi e 2 assist.

Dopo 19 incontri disputati in stagione, Sesto sta mettendo assieme 74.3 punti (52% da due, 35% dall’arco, 75% dalla lunetta), 34.9 rimbalzi e 14.6 assist; Costa sta invece tenendo la media di 73.3 punti (45% da due, 29% dai 6.75, 68% a gioco fermo), 35 rimbalzi e 15.3 assist.

Da metà gennaio al gruppo allenato da coach Seletti, cui si era staccata l’esterna Usa del 1997 Kovatch, si è unita l’esperta guardia italiana nata nel 1991 Laura Spreafico, che nella prima parte della stagione con la maglia di Lucca aveva prodotto 15 punti di media, e che in tre uscite con le lecchesi sta macinando 13 punti a gara. Oltre che a lei, domenica le ragazze di coach Zanotti dovranno prestare attenzione difensiva al fenomeno di casa Matilde Villa: l’esterna classe 2004 sta infatti viaggiando alla media maestosa per la sua età di 16.6 punti (quinta miglior realizzatrice del campionato), 4.6 rimbalzi e 4.2 assist (ottava nella voce in A1). Al gruppo ospite si aggiungono la fisicità della lunga statunitense del 1997 Jaisa Nunn (15.1 punti con 9.8 rimbalzi) e dell’imponente pivot lussemburghese classe 1997 Lisa Jablonowski (7.1 punti e 5.4 rimbalzi), e la freschezza della guardia del ‘99 Beatrice Del Pero (9.8 punti e 2.6 assist), dell’ala del 2002 Martina Spinelli (8.2 punti e 5.3 rimbalzi) e di altre giovani provenienti dal vivaio di Costa come Eleonora Villa, Osazuwa, N’Guessan, Allevi e Toffali.

COACH ZANOTTI – “Costa Masnaga è una squadra che sta facendo benissimo giocando con una notevole dose di energia: noi dovremo essere capaci di mettere in campo la nostra fisicità e la nostra maggiore esperienza. Nella gara di domenica sarà necessario cercare di limitare gli errori e mettere attenzione in difesa, soprattutto a non lasciare possibilità di ottenere vantaggi in transizione. Sarà una bella sfida”.

Ecco le parole di Gianmarco Petitto, assistente di coach Cinzia Zanotti sulla panchina sestese: “Costa è una squadra molto energica che sta facendo bene in questo campionato. Dispongono di giovani molto interessanti, una su tutte Matilde Villa, che sta disputando un’ottima stagione. È un gruppo molto temibile in campo aperto e in transizione, prediligendo il gioco in 1 contro 1. Rispetto alla gara di andata, hanno aggiunto Spreafico, arrivata da Lucca, che dà alla squadra di coach Seletti molto più raggio di tiro assieme a Del Pero. Al di là delle individualità, Costa gioca molto in contropiede e appoggia buona parte del proprio attacco anche sulle due straniere Nunn e Jablonowski, davvero pericolose vicino a canestro. Da parte nostra, dovremo essere in grado di vincere il maggior numero di duelli individuali e cercare di difendere al meglio l’1 contro 1 sulla palla, tema fondamentale della partita di domenica. In attacco sarà necessario ritrovare il flusso di gioco che abbiamo avuto fino a due settimane fa e che si è visto a tratti nell’incontro con Vigarano. Ci stiamo allenando bene e speriamo di essere pronti offensivamente a gareggiare all’interno di una partita davvero insidiosa contro una squadra temibile su tutti i 28 metri del campo. Ci aspettiamo di portare a casa il risultato per guadagnare altri punti in classifica e migliorare la nostra posizione, ma bisognerà mettere tanta energia sul parquet”.