Serie B - Brutto k.o. casalingo della BPC Virtus Cassino contro Formia

21.10.2020 00:01 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Brutto k.o. casalingo della BPC Virtus Cassino contro Formia

Brutta sconfitta nell’esordio casalingo in gare ufficiali per la BPC Virtus Cassino, che nella seconda giornata della fase a gironi della Supercoppa Centenario del campionato nazionale di Serie B, cede il passo al giovane roster del Meta Formia.

Un inaspettato passo indietro, da parte degli uomini di coach Luca Vettese, chiamati a dare risposte confortanti dopo la pesante sconfitta contro la Luiss di settimana scorsa, ma che sono stati protagonisti invece di una gara tutt’altro che incoraggiante.

Ad inizio match, però, Grilli e compagni avevano messo sul campo un’energia e una prestazione che non lasciava presagire in alcun modo ad una debacle del genere.

Il primo quarto, infatti, terminato 27-20 per i padroni di casa, aveva instradato il match su binari più che favorevoli per la compagine virtussina.

Il quintetto sembra produrre bene e portare cifre importanti a tabellino, e saranno difatti ben 68, sui 73 punti finali, quelli messi a referto dallo starting five cassinate composto da Teghini, Grilli, Rischia, Lestini e Visnijc.

Nel secondo quarto Vettese, però, mette mano alla panchina, che soprattutto nelle individualità di Fioravanti e Rubinetti, non trova produttività, mentre coach Di Rocco, dal canto suo, nonostante cifre non ottimali del quintetto con il solo Longobardi a fare la voce grossa sia dentro che fuori il pitturato, trova nei vari Ianuale, Babacar, Digno, Jovovic, Di Prospero e Cimminella, cavalli vincenti sui quali puntare.

Saranno ben 26, su 80 totali, difatti, i punti prodotti dalla panchina di Formia, rispetto ai soli 5 (messi a referto da Fioravanti, ndc) della Virtus Cassino.

Termina il secondo quarto al PalaVirtus con il risultato di 37-39 per gli ospiti, e con Tamburrini e compagni che si aggiudicano il mini-parziale della seconda frazione 10-19.

Nel terzo quarto, inizia di nuovo a macinare gioco Cassino, con soprattutto Federico Lestini, che cerca di trascinare, almeno offensivamente, i compagni. La Virtus, però, in difesa lascia parecchio a desiderare e non riesce a contenere le offensive pontine. A questo punto è Visnjic a cercare di scuotere la banda, ma senza successo. Non basta una prestazione mostre da 27 punti e 21 rimbalzi, di cui ben 7 offensivi, del lungo serbo per portare a casa il match.

L’inerzia della gara è ormai ben definita e nonostante il 55-55 con cui si va all’ultimo mini-intervallo, sono i punti di Jovovic, Digno, Di Prospero e Longobardi a scrivere la parola fine sul match del PalaVirtus, che si conclude con il risultato di 73-80 per ospiti, che segnano a tabellino la bellezza di 25 punti totali nella sola ultima frazione di gioco.

Delusione e riflessioni in corso nello staff tecnico e nella dirigenza cassinate, sicuramente rimasta amareggiata dallo score finale. Nessuna dichiarazione, infatti, è stata rilasciata a fine gara. Note dolenti di serata, senza dubbio, le prestazioni sottotono di Grilli, Rischia e Fioravanti, apparsi sicuramente i più in difficoltà; non va dimenticato, tuttavia, il mancato apporto dalla panchina sul quale non ha potuto contare coach Vettese, che non ha trovato nei vari Di Camillo, Rinaldi, Rubinetti e Manojlovic, armi da poter sfruttare in maniera proficua.

La formazione del presidente e direttore sportivo Leonardo Manzari, dunque, dice così addio definitivamente alla Supercoppa. Ultima gara della fase a gironi, settimana prossima, allorquando Teghini e soci, affronteranno al Pala Ponte Grande di Ferentino la corazzata Rieti, ancora imbattuta, per cercare di uscire almeno parzialmente a testa alta dalla competizione.

BPC Virtus Cassino - Meta Formia 73-80 (27-20, 10-19, 18-16, 18-25)

BPC Virtus Cassino: Njegos Visnjic 27 (9/11, 1/3), Federico Lestini 13 (3/5, 2/7), Daniele Grilli 10 (1/3, 2/9), Simone Rischia 10 (1/2, 0/4), Michael Teghini 8 (1/2, 2/4), Matteo Fioravanti 5 (1/2, 0/3), Stefano Rubinetti 0 (0/0, 0/1), Matteo Rinaldi 0 (0/0, 0/0), Milan Manojlovic 0 (0/0, 0/0), Gabriele Di camillo 0 (0/0, 0/1), Fabio Gazzillo 0 (0/0, 0/0), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 20 / 26 - Rimbalzi: 32 9 + 23 (Njegos Visnjic 21) - Assist: 15 (Simone Rischia 6)

Meta Formia: Andrea Longobardi 20 (6/11, 2/8), Djordje Grgurovic 11 (5/6, 0/0), Nicolo Ianuale 10 (2/2, 2/2), Matija Jovovic 10 (2/5, 2/4), Mario Tamburrini 8 (1/7, 0/2), Matteo Di prospero 6 (3/4, 0/1), Luca Digno 6 (0/0, 2/2), Lorenzo Scampone 5 (0/1, 1/4), Luigi Cimminella 2 (1/3, 0/1), Seye Babacar 2 (1/2, 0/1), Marco Polidori 0 (0/0, 0/0), Jacopo Tartaglione 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 15 - Rimbalzi: 28 9 + 19 (Djordje Grgurovic 6) - Assist: 13 (Andrea Longobardi, Luigi Cimminella 3)