LBA - Trieste, Dalmasson "Covid? Mi ha fatto ripensare il mio modo di fare basket"

19.01.2021 12:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Trieste, Dalmasson "Covid? Mi ha fatto ripensare il mio modo di fare basket"

Dopo undici anni ininterrotti, è arrivata la crisi per Eugenio Dalmasson e la Pallacanestro Trieste. Non dovuta a scarsi risultati, nemmeno a screzi personali intervenuti, ma alla pandemia. Ecco come il tecnico descrive questo periodo, che sta per compiere un anno da quando ci siamo dovuti rendere conto di cosa stava succedendo al mondo, nell'intervista al Corriere dello Sport a firma Fabrizio Fabbri.

Il momento. La sensazione è di grandissima precarietà. Io come allenatore ho dovuto ripensare il mio modo di fare basket. C'è stato un momento in cui il sottoscritto e pochi altri nella squadra eravamo negativi al virus. 

Ho pensato fossi immunizzato per i miei capelli bianchi... poi piano piano i ragazzi hanno cominciato a rientrare, ma arrivavamo a ridosso delle partite e non sapevo quanti ne avevo a disposizione.

In quei giorni quando abbiamo giocato sembravamo degli sparring partner timidi contro un pugile che si preparava per il titolo mondiale. E nel piano partita contro l'avversario da sfidare abbiamo inserito una variabile: il tampone.

La mia storia a Trieste. Come quella di un allenatore di un college americano. A lunga, lunghissima scadenza. Questo però fa parte della mia carriera. Mi lego sempre al club per lungo tempo. Segno che mi faccio apprezzare per il lavoro che faccio. 

Sono molto orgoglioso di questo, la vivo quasi come una medaglia conquistata sul campo. A Trieste sono da cosi tanto tempo non solo per i risultati, perché non sempre le cose sono andate bene. 

L'entusiasmo oggi però è quello di sempre, anche di quando per andare avanti si mangiava, lasciatemelo passare, pane e cipolle. La presenza di un gruppo come Allianz ci sta facendo assorbire questa stagione maledetta dove non abbiamo i nostri 5.000 abbonati. 

La media di tifosi nel nostro palasport era di circa 7.000 presenti. Il buco che attiva dal botteghino è grande, ma lo sponsor ci sostiene con passione. Giocheremo le Final Eight di Coppa Italia a Milano dove l'Allianz ha la sede generale, Per noi è una vittoria nella vittoria.