EuroLeague - Il Maccabi si blocca nel secondo tempo e cade sul campo dell'Unicaja Malaga

Tel Aviv segna 28 punti nella seconda metà di gara e Malaga, oltre alla difesa, mostra un gioco d'attacco rapido ed efficace. Finisce 83-69 per la truppa di coach Plaza
22.02.2018 22:56 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 267 volte
9 punti per l'ex Dinamo Brooks
9 punti per l'ex Dinamo Brooks

Torna Nedovic (15 punti, 3 rimbalzi e 2 assist) e Malaga (10-13) batte Tel Aviv (12-11) 83-69 per continuare a inseguire il sogno playoff. Dopo un primo tempo combattuto (42-41 al ventesimo), Milosavljevic porta avanti un parziale di 12-0 nel terzo quarto e l’Unicaja scioglie l’equilibrio volando sul +9. Poi gli ospiti tornano a -5 al trentesimo, ma ancora una volta subiscono l’elevato ritmo offensivo degli spagnoli. Suarez, quindi, infila la tripla del +8, Nedovic serve il canestro di Augustine (12 punti e 9 rimbalzi) e la truppa di coach Plaza guadagna per la prima volta la doppia cifra di vantaggio. A chiudere il match ci pensa McCallum (14 punti), che con due canestri da attaccante di razza respinge la reazione degli israeliani.

A penalizzare i giallo-blu, autori di 28 punti nella seconda metà di gara, sono senza dubbio il 4/20 (20%) nel tiro da tre punti e un quarto periodo deludente (23-14 per i padroni di casa) sotto tutti i punti di vista. Tra gli israeliani, i promossi sono solo Kane (15 punti con 7/9 da due) e Thomas (14 punti).