Serie B - Sabato San Miniato si gioca il secondo posto contro Omegna

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 94 volte
Serie B - Sabato San Miniato si gioca il secondo posto contro Omegna

“Se puoi sognarlo, allora puoi farlo” diceva Walt Disney. Il sogno in questione si chiama “secondo posto”, un risultato nemmeno pensabile per la Blukart alla vigilia del campionato. Ed il sogno non è un sogno individuale ma coinvolge un'intera comunità, quella samminiatese, che sabato prossimo 22 Aprile alle ore 20:30 affollerà gli spalti del PALACARISMI e si stringerà intorno ai propri beniamini, per spingerli a compiere l'ennesima impresa della stagione. Nel caso in cui, infatti, la Blukart riuscisse a superare i propri avversari con almeno 8 punti di scarto, raggiungerebbe appunto il secondo posto in classifica. Si tratta dell'ultimo atto della “regular season”, prima dell'inizio dei playoff che designeranno una delle quattro squadre che parteciperanno agli spareggi promozione per l'accesso in serie A2, una gara da dentro o fuori, che non ammetterà repliche, e che i biancorossi affronteranno con la certezza matematica della terza posizione, conquistata sabato scorso a San Giorgio su Legnano. Omegna si è presentata ai nastri di partenza del campionato con le credenziali della corazzata, anche se non sempre è stata capace di svolgere questo ruolo. Retrocessa dalla serie A2, ha paraticamente ricostruito il roster in estate, andando ad ingaggiare elementi di spicco per la serie B e non ha mai nascosto le proprie ambizioni di tornare subito nella categoria superiore. Pur non uccidendo il campionato, come sembrava dovesse fare, lo ha condotto per lunghi tratti e non è mai scesa al di sotto della seconda piazza nell'arco delle 29 gare finora disputate. La rosa a disposizione di coach Marcello Ghizzinardi è ampia, esperta e prestigiosa, a cominciare dal play classe '86 Alex Simoncelli, (proveniente dall'Orsi Tortona in A2), ottimo realizzatore (12,3 punti di media) e distributore di assist (4,2) che però non sarà della partita per l'infortunio al menisco patito lo scorso 11 Marzo nella gara contro Domodossola, che ha richiesto l'intervento chirurgico e che lo terrà lontano dal parquet presumibilmente fino al 10 Maggio. Oltre a lui spiccano la guardia classe '91 Giovanni Gasparin, che la Blukart ha affrontato lo scorso anno nelle file della Bakery Piacenza, top scorer con 15,3 punti di media (40% da tre punti per lui in questa stagione) e tra i migliori recuperatori di palle del girone (1,9); il centro italo-argentino classe '86 Diego Corral (arrivato da Matera in A2 ), una presenza sotto le plance; l'ala grande classe '91 Marco Arrigoni (lo scorso anno promosso in A2 con Forlì) capace di portare punti (12,2 di media) e rimbalzi (9 di media, tra i migliori del girone) e l'ala piccola classe '84 Giacomo Gurini (il capitano, l'unico confermato della scorsa stagione) a completare un quintetto stellare, al quale si aggiungono il giovane play classe '97 Francesco Villa (di scuola Olimpia Milano, uno dei pezzi pregiati del mercato estivo arrivato da Bernareggio, C Gold), la guardia classe '91 Andrea Dagnello (arrivato da Lecco, serie B), la guardia italo-domenicana classe '97 Daniel Perez (ai Crabs Rimini lo scorso anno), l'ala grande classe '91 Francesco Fratto (ex Cecina), che non possono essere considerati rincalzi avendo tutti una permanenza media in campo superiore ai 20 minuti.

Per la Blukart avere la possibilità di giocare questo tipo di partite, con questa posta in palio, rappresenta una grande gratificazione, il coronamento di una stagione eccezionale in cui i ragazzi di Federico Barsotti sono stati bravissimi a spingersi in ogni gara un millimetro oltre quelli che sembravano essere i propri limiti. Ed è proprio in virtù di questa mentalità che il coach, insieme ai suoi collaboratori Gabriele Carlotti e Andrea Ierardi, ha saputo trasmettere alla squadra che non vi è alcun rischio di appagamento per i biancorossi. "L'incontro di sabato scorso a Legnano è stato l'ultima contro una squadra "normale", poiché d'ora in poi affronteremo squadre di altissimo livello, a partire dal match di sabato con Omegna e con l'inizio dei playoff nel prossimo weekend" presenta così il match con Omegna coach Federico Barsotti "Omegna rimane la corazzata del girone, bloccata da tanti infortuni durante la stagione, che non scalfiscono quello che è un roster di grande livello. Sappiamo che la gara può valere il secondo posto, ma è necessario, secondo me, mantenere onestà intellettuale: sappiamo di non essere una squadra costruita come Omegna, ma, a questo punto della stagione dobbiamo avere consapevolezza del percorso che abbiamo fatto e della nostra crescita. Stiamo attraversando un ottimo momento di forma e siamo in casa, al Fontevivo, un fortino in questa fase della stagione, con il nostro pubblico a sostenerci. Sarà una bella sfida contro una squadra che vorrà in tutti i modi mantenere il secondo posto e noi ce la metteremo tutta per festeggiare il grande risultato ottenuto in questo campionato.".