Italia - Presidente Petrucci concede l'intervista a tutto tondo alla Gazzetta dello Sport

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 395 volte
Fonte: uff stampa fip
Italia - Presidente Petrucci concede l'intervista a tutto tondo alla Gazzetta dello Sport

La Nazionale. L'entusiasmo che è derivato dalla scelta di Ettore Messina come commissario tecnico, il Preolimpico del prossimo 4 luglio a Torino, le sue difficoltà, ma anche la grande voglia di affermarsi per andare ai Giochi Olimpici, insieme al rispetto delle leggi sportive e dei rapporti di nuovo buoni con la Lega di serie A guidata da Egidio Bianchi sono tra i principali argomenti dell'intervista di Vincenzo di Schiavi pubblicata oggi dalla Gazzetta dello Sport.

Sul carisma di Messina e il Preolimpico: "Il perno è Messina (…) Non esagero: avere un profilo del genere per una squadra che deve affrontare una manifestazione così importante è fondamentale.Tutti lo seguono. Possiamo dire di aver vinto il primo tempo, ora sotto con il secondo. Il Preolimpico non è uno scherzo. L’Europeo di calcio sta dimostrando che le sorprese sono dietro l’angolo. Anche la gara con la Tunisia per noi non sarà semplice (…) Noi abbiamo voluto questo Preolimpico, la pressione ce la teniamo, anche i dubbi, visto che le certezze sono una prerogativa dei falliti. Io ringrazio Matteo Renzi e Giovanni Malagò perché si sono spesi pesantemente per consentirci di giocare in casa. I club e gli allenatori perchè ci hanno fornito giocatori al meglio della condizione e motivatissimi. Abbiamo la coscienza a posto, ci siamo messi nella migliore situazione possibile per inseguire il sogno dei giochi olimpici".

La FIP ha chiesto a Messina di rimanere anche dopo il Preolimpico: "Non pretendiamo una risposta immediata da un allenatore di tale livello. Ettore tornerà negli Usa e farà le sue valutazioni. Aspettiamo una risposta per l’inizio dell’anno prossimo."

Sui rapporti FIBA-Eurolega il presidente Petrucci conferma la posizione della Federazione: "La linea della Fip non cambia e i club, per svolgere attività internazionale, devono ottenere l’autorizzazione delle federazioni di appartenenza."
Mentre per quanto riguarda la Lega di Serie A che ha "scelto una brava persona come Bianchi, abile, insieme alla Federazione, nella gestione del fallimento di Siena" La FIP attende "che l’assemblea dei club elabori il nuovo statuto, mi auguro che, per l’inizio del prossimo campionato, venga posta in essere una nuova convenzione. Nel frattempo la Fip si aspetta anche un passo avanti tra la nuova Lega Basket e quella di Serie A-2 sul futuro dei due campionati, definendo tempistiche e una riorganizzazione che consenta di arrivare alle due promozioni in Serie A».