EuroLeague - Il Barcellona sogna il colpo in casa del CSKA, ma i russi scappano nel finale

Mosca supera i catalani grazie a un devastante 13-0 di parziale nella seconda parte dell'ultima frazione
01.12.2017 20:14 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 365 volte
EuroLeague - Il Barcellona sogna il colpo in casa del CSKA, ma i russi scappano nel finale

Ottavo successo in EuroLeague per il CSKA, che si riconferma in testa alla classifica in seguito alla vittoria casalinga contro il Barcellona. La gara termina con un bugiardo 92-78, con i catalani che riescono a reagire al tentativo di fuga dei russi grazie a un’ottima prima metà di quarto periodo (75-75 5 minuti dalla fine). Mosca, però, alza il ritmo nel finale, mette due triple importanti e trova la spinta giusta grazie a un cruciale 13-0 di parziale. Il miglior realizzatore del match è Clyburn con 22 punti; decisivo Higgins con 20 punti e una “bomba” pesante. Doppia-doppia per De Colo (18 punti e 11 assist). Tra gli ospiti, invece, nessuno va sopra gli 11 punti a referto.

 

Il primo quarto termina senza un padrone: 24-24. Nella prima metà del secondo periodo, il CSKA inizia ad attaccare in modo molto prevedibile, perde diversi palloni e muove poco la palla. Le due triple di Koponen e il guizzo di Tomic, quindi, permettono al Barcellona di avere tre preziosi punti di vantaggio a metà frazione. De Colo, però, sveglia Mosca con una “bomba” e un canestro in contropiede in seguito a una palla recuperata. Anche grazie al dominio a rimbalzo, i padroni di casa portano avanti un parziale di 10-0 e tentano la fuga. Poi Seraphin, sulla sirena, corregge l’errore di Sanders e il punteggio all’intervallo è fermo sul 44-39 per i russi.

All’inizio del terzo quarto, Seraphin e Heurtel mettono un paio di canestri a testa che riportano il punteggio in perfetta parità. Poi il CSKA alza il ritmo e firma due parziali di 4-0 grazie a un buon gioco in transizione. I russi, quindi, tornano ad avere un vantaggio confortante grazie alle triple di Clyburn e Higgins, Sanders e Hanga mantengono il Barcellona a galla ma Antonov firma due punti importanti: Mosca è avanti 66-58 al trentesimo.

Il Barcellona non ha intenzione di mollare e inizia il quarto periodo con la faccia giusta. Pressey buca la retina dall’arco, Koponen segna dalla media e Tomic accorcia lo svantaggio catalano a -4. Poco dopo, è ancora Koponen a realizzare un canestro importante, poi Hanga si alza da tre e gli ospiti pareggiano i conti a quota 72. Dopo un’altra “bomba” di Pressey, Higgins sigla un difficilissimo and-one e il CSKA inizia a fare sul serio con un paio di triple (Rodriguez e Higgins) che spezzano le gambe ai ragazzi di coach Alonso. Il break russo è di 13-0, Mosca ha una fiducia incredibile e non c’è più nulla da fare per gli ospiti. Finisce 92-78.