Lega A - Lietuva connection a Milano per rilanciare la stagione incerta

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1299 volte
Lega A - Lietuva connection a Milano per rilanciare la stagione incerta

La presenza a Milano di una colonia lituana composta da Kalnietis e Gudaitis (compagni di Nazionale) ha avuto importanza decisiva per convincere Mindaugas Kuzminskas a scegliere l'Olimpia - dove dovrebbe incontrare pochi problemi di ambientamento. Nel mese e mezzo passato dal taglio dei Knicks dell'ala forte (obbligati dal dover reintegrare Joachim Noah, peraltro) mezza Europa aveva contattato il procuratore del giocatore; probabilmente anche la disponibilità dell'EA7 a lasciargli libera l'estate per andare alla Summer League a cercarsi un nuovo contratto NBA - salvo opzione a favore dei biancorossi sulla prossima stagione - ha contribuito a far pendere una decisione che rilancia le ambizioni meneghine, visto che c'è tutto un girone di ritorno di EuroLeague da disputare e il campionato italiano è apertissimo.

Certamente la presenza di tre lituani in squadra aumenterà la disciplina tecnico-tattica della squadra, e questo è uno dei cardini del gioco di Simone Pianigiani rispetto all'emotività che spesso accompagna la presenza dei giocatori americani o di scuola americana. Visite mediche previste nella giornata odierna per Kuzminskas con l'obiettivo, probabilmente, di farlo scendere in campo al Pireo per qualche minuto, visto che sulla condizione fisica del giocatore nessuno sa niente. E con Cory Jefferson ormai ai saluti - poiché Pianigiani non lo ha difeso nella conferenza stampa post Stella Rossa la rottura è irreversibile - il backup dello spot #4 Amath M'Baye conferma indirettamente quanto da noi riferito (qui) attraverso i social media sul fatto dell'avere offerte da parte di altre squadre italiane e stranieri per una sua possibile uscita dal roster dell'Olimpia.