Serie B - Pallacanestro Crema rialza la testa contro Padova

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 99 volte
Serie B - Pallacanestro Crema rialza la testa contro Padova

La Pallacanestro Crema torna alla vittoria superando nettamente la Virtus Padova al PalaCremonesi con il punteggio di 73 a 57. Gli atleti di casa hanno probabilmente sciorinato la miglior prestazione della stagione, togliendo ossigeno alla manovra d'attacco avversaria con una difesa di altissima intensità, che ha tenuto sotto i 60 punti una formazione che viaggiava alla media di 77  punti a partita. Pronti via, ed una palla servita sotto canestro a Nobile, che costringe Amanti al fallo, ed una difesa che impedisce a Dagnello di toccar palla rendono subito chiaro il piano partita preparato da Rubini. Peroni apre la propria partita con una tripla, cui Padova replica con Piazza dalla lunetta e con Nobile da sotto. Sarà l'unico vantaggio ospite di tutto il pomeriggio. Il duello tra le due panchine è avvincente; due timeout seguiti da parziali di 6 a 0 dimostrano la perfetta lettura che i due coach hanno delle vicende del campo. Crema non riesce a staccare gli avversari, che restano saldamente in partita. Il temuto Nobile viene costantemente raddoppiato dalla difesa rosanero, ma Padova trova un positivo Crosato che cattura preziosi rimbalzi offensivi. Paolin, il migliore in campo, colpisce dalla distanza e da sotto, chiudendo il primo tempo già in doppia cifra. Due triple consecutive del playmaker di casa danno il primo vantaggio in doppia cifra a Crema (28/18 al 12'), ma Piazza dimezza il divario con cinque punti consecutivi. I padroni di casa beneficiano della precisione da fuori di Del Sorbo e soprattutto di Ferraro, tornato ai massimi livelli dopo l'infortunio della prima partita. Il riposo vede le due formazioni ancora vicine nel punteggio (39 a 33), con Crema che deve fronteggiare una sfavorevole situazione falli. Dagli spogliatoi esce però una Crema decisa a chiudere l'incontro. Dagnello, fino ad allora ben contenuto, infila nove punti nello spazio di pochi minuti, allargando il divario tra le due formazioni fino al 60 a 48 della fine del terzo quarto. L'ultima frazione si apre con un fallo tecnico comminato alla panchina di Padova per proteste. Ci si attende una reazione dai patavini che devono recuperare nel punteggio, ma esce tutta la verve di Crema. Quando Peroni infila due triple consecutive, portando il punteggio sul 67/48, si capisce che la sorte degli ospiti è segnata. I ragazzi di Salieri dilagano fino al +23, per chiudere il match senza ulteriori patemi d'animo con il punteggio di 73 a 57. Nemmeno il tempo di godersi la vittoria e la relativa seconda posizione in classifica che è già tempo di prendere l'aereo. Il turno infrasettimanale vede infatti Crema attesa dalla trasferta più lunga della propria storia, a Palermo.