A2 - Inside The Game: Remer col coltello fra i denti

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 162 volte
A2 - Inside The Game: Remer col coltello fra i denti

TESTA-CODA – La partita del PalaFacchetti mette in scena un testa-coda di difficile interpretazione: se da una parte troviamo la Novipiù Junior Casale, lanciata a tutta forza con 3 vittorie e 0sconfitte (mietendo vittime illustri quali Siena ed Eurobasket), dall’altra parte c’è la Remer Treviglio di coach Adriano Vertemati, che è alla disperata ricerca di una vittoria, dopo una partenza non prevedibile (0 vinte e 3 perse contro Trapani, Tortona e Agrigento) dopo il bel campionato di un anno fa. Attenzione però a dar per morta la squadra trevigliese, che proprio l’anno scorso ha dimostrato di saper superare ogni volta le difficoltà che il campionato le mette davanti, in particolare poggiando sui suoi due veterani di lungo corso: Tommaso Marino e Lele Rossi.

I DUELLI – Sfida intrigante sul perimetro, tra Alan Voskuil e Jamarr Sanders. Nonostante la sua squadra non stia facendo benissimo, la guardia di coach Vertemati ha sempre cercato di fare il suo, mettendo insieme 10.7 punti in 30′ con il 30% da tre punti. La guardia juniorina, invece, in questo inizio di stagione si è dimostrato vero mattatore degli avversari con oltre 20 punti di media (24.7 per l’esattezza, quarto miglior marcatore del Girone Ovest), ai quali aggiunge 6.7 rimbalzi, 3.7 assist e un fantastico 53% dalla linea dei 6.75. Sarà un duello molto interessante, tra due giocatori certamente esperti, e solo chi riuscirà ad entrare bene nel flow della partita, avrà la meglio sull’avversario. Mani piene anche per il capitano della Novipiù, Niccolò Martinoni che si troverà ad affrontare probabilmente il più talentuoso degli avversari, ovvero Bryce Douvier. Douvier, americano nativo di Salisburgo, e per questo schierato come comunitario, è alla sua seconda stagione europea (l’anno scorso giocò all’Ovarense, in Portogallo) ed è un’ala grande di grande fisicità, che preferisce il gioco interno ma ha anche range di tiro dal perimetro (nonostante lo 0/7 da tre in questo inizio di campionato). Finora è il migliore dei suoi in termini realizzativi, con 14.7 punti di media.

GIOVANI RAMPANTI – Da sempre progetto votato alla linea verde, un occhio di riguardo va dato senza dubbio ai giovani della Remer, quest’anno integrato da un lungo che può definirsi ormai veterano della categoria: Jacopo Borra, classe ’90, già visto a Treviglio nel 2013/2014, sta registrando 8.3 punti, 7.0 rimbalzi e 1.7 assist. Confermati gli “under” Cesana e Pecchia(finora, forse, la sorpresa della squadra, con 8 punti e 4.3 rimbalzi), la società bergamasca ha riportato a casa Tommaso Carnovali (tiratore ex Ferentino) e inserito in pianta stabile il talento Andrea Mezzanotte, investendo su altri due prospetti di calibro nazionale: Mattia Palumbo e Ursulo D’Almeida. Uno sguardo di prospettiva che, alla lunga, pagherà certamente dividendi.