NBA - Russell è leggenda! Westbrook riscrive la storia ma vince Harden

 di Alessandro Palermo  articolo letto 3974 volte
L'alieno Russell Westbrook
L'alieno Russell Westbrook

Nella notte dello scontro tra titani (Westbrook vs Harden), i Rockets vincono 102 a 99 sul campo di OKC. Il risultato finale, però - non ce ne voglia Houston - conta fino ad un certo punto. La scorsa notte, negli States, è stata riscritta la storia: Russell Westbrook è entrato di diritto nell'olimpo degli indimenticabili, una leggenda vivente. La stella dei Thunder, contro l'altro fenomeno (quello con la barba), è andato per la settima volta consecutiva in tripla doppia. Un fatto storico, che non accadeva dai tempi di Jordan, anno 1989. Con 27 punti a referto, 10 rimbalzi ed altrettanti assist, "Russ" realizza la sua dodicesima tripla doppia stagionale, la 49esima in carriera. Westbrook, tra i giocatori in attività, è il leader di questa particolare classifica, il sesto di tutti i tempi.

Ma c'è anche una partita da raccontare.
Proprio Westbrook, a sei secondi e nove decimi dal termine (99-100), ha in mano la palla del sorpasso tuttavia la sua tripla non va a buon fine. Sul rimbalzo preso da Trevor Ariza, André Roberson spende subito il fallo, mandando l'ala in lunetta. Da veterano vero, Ariza manda a bersaglio entrambi i liberi, mettendo i padroni di casa in enorme difficoltà. L'ultimo tiro, che consentirebbe ai Thunder di pareggiare la partita, se lo prende Anthony Morrow ma il tentativo da oltre l'arco dello specialista finisce sul ferro. Niente overtime a OKC. Alla Chesapeake Energy Arena vince Houston 102 a 99, grazie ad un James Harden stellare da 21 punti, 12 assist e 9 rimbalzi. Oltre alla tripla doppia sfiorata da Harden, da segnalare anche il supporto di Eric Gordon (17 punti). Per i locali, oltre all'alieno Westbrook, 24 punti in 28' di Steven Adams. Per il neozelandese anche 10 rimbalzi catturati ma a vincere sono i Rockets.

Alessandro Palermo,
RIPRODUZIONE RISERVATA*