Recalcati su scudetto, Milano, flop Nazionale, movimento, Venezia

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 540 volte
Recalcati su scudetto, Milano, flop Nazionale, movimento, Venezia

Charlie Recalcati, decano degli allenatori italiani e costretto a guardare da spettatore per la prima volta il basket italiano, torna a parlare della crisi del sistema nazionale e ricorda oggi, attraverso La Gazzetta dello Sport vhe "già negli anni da Ct azzurro cercai di sollecitare interventi per difendere i giocatori italiani... lanciai il monito che il serbatoio interno era in riserva, non è stato fatto nulla... mi sono solo preso del menagramo, ma i fatti mi hanno dato ragione". 

Il flop della Nazionale. "Dispiaciuto ma non sorpreso... l'equivoco riguarda la Nazionale: non sono i giocatori NBA che la rendonno forte. Semmai è una grande Nazionale che alimenta il circuito USA. Perchè l'Italia ha fallito? Quando tutti i giocatori ripetono sui giornali che stanno bene insieme denotano più insicurezza che fiducia tra loro. Questa coesione andava dimostrata sul campo e non a parole".

Ranking tricolore. "Milano vincerà lo scudetto perché non ha rivali. Subito dietro vedo Venezia, Reggio, Sassari ed Avellino. Outsider? Brescia. Ha fatto il colpo Landry, un giocatore che ho inseguito a lungo inutilmente quando ancora allenavo. Mi è dispiaciuto lasciare Venezia, sarei andato volentieri a festeggiare il decennio di presidenza di Brugnaro, ma non mi hanno invitato."