A2 F - Alpo Basket ingaggia Alessia Cabrini

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 165 volte
A2 F - Alpo Basket ingaggia Alessia Cabrini

L'Ecodent Point Alpo, con l'inizio del girone di ritorno, aggiunge un'importante pedina al proprio roster: Alessia Cabrini è da oggi una giocatrice biancoblù! Nata in Francia, a Nizza, il 5 febbraio 1996 è una guarda pura di 178 centimetri: cresciuta a Bordighera, ha fatto le giovanili nel Roquebrune Cap Martin in Francia, meritandosi la chiamata dell’Istituto Nazionale per lo Sport di Parigi e vestendo la maglia della nazionale francese giovanile. A 15 anni, avendo la doppia nazionalità, Alessia ha dovuto scegliere e ha optato per la Nazionale Italiana con la quale ha militato nelle selezioni Under 16, Under 18 e Under 20.

Nell'estate 2013, dopo una stagione persa per infortunio (avrebbe dovuto giocare nel College Italia), arriva la chiamata della Meccanica Nova Bologna con cui disputa il suo primo campionato di A2, mentre l'anno successivo sale in A1 e precisamente a Umbertide con cui gioca 3 campionati nella massima categoria (lo scorso anno è stata compagna di squadra di Dell'Olio e Mancinelli). Nel settembre scorso, nuovo ritorno in Francia, nel Monaco Basket, dove è rimasta fino a dicembre: «Avevo voglia di ritornare in Italia - ci confida la neo biancobù - La settimana scorsa è arrivata la chiamata dell'Alpo Basket, con cui ci eravamo sentiti in estate, e ho detto sì: sono contenta della mia scelta perché ho sempre sentito parlare bene di questo club e non vedo l'ora di scendere in campo con la mia nuova squadra».

Hai assistito alla gara contro Crema, che impressioni hai avuto? «Che l'Alpo è una squadra molto unita dentro e fuori dal campo: Crema è andata subito in difficoltà e le mie nuove compagne sono partite cariche e non hanno dato scampo alle avversarie». Che apporto pensi di dare alla tua nuova squadra e quali sono le tue caratteristiche? «Sono una guardia pura, principalmente una guardia tiratrice che si mette a disposizione della squadra; posso giocare anche da playmaker se ce ne fosse bisogno, mi piace fare assist e in generale rendermi utile». Il tuo inserimento in squadra non sarà difficile dato che con Dell'Olio e Mancinelli hai giocato assieme e pure con Vespignani, in Nazionale: «Sì, son contenta di arrivare in un gruppo in cui conosco diverse giocatrici: ho avuto un'accoglienza straordinaria da tutte, giovani comprese, e quindi sono pronta!».