A1 F - Il Fila lotta a Lucca a dispetto delle assenze: per le Lupe è 4° posto

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 122 volte
A1 F - Il Fila lotta a Lucca a dispetto delle assenze: per le Lupe è 4° posto

Sul parquet della Gesam Gas Lucca il Fila deve cedere il passo alla capolista di A1. Le giallonere hanno pagato ancora una volta le pesanti assenze delle infortunate Filippi, Mahoney e Tonello (tutte out ormai da un mese), ma hanno comunque lottato fino al 40', riuscendo anche a vincere il parziale del secondo tempo per 33-31. La squadra di coach Abignente chiude così il girone di andata al quarto posto (per la classifica avulsa sarebbe stato lo stesso anche in caso di successo), con un ottimo record di 8 vittorie in 11 partite.
 
1° QUARTO. È Bailey a siglare i primi tre punti dell'incontro, all'interno di un avvio molto equilibrato in cui le squadre si rispondono colpo su colpo (7-7 al 5'). Poi col gioco da tre punti di Harmon e la seconda tripla di Crippa le padrone di casa piazzano un'improvvisa accelerazione (15-7). È Battisodo con un canestro da centro area a chiudere il primo quarto sul risultato di 18-9.
 
2° QUARTO. Il pressing asfissiante della difesa toscana provoca tante palle perse al Fila, che complici le rotazioni limitate scivola sul -20 quando l'ex Francesca Dotto infila la tripla del 31-11 (14'). È il momento più difficile, ma le Lupe reagiscono e non si lasciano sovrastare: Keys, reduce dai 37' giocati sabato sera in A2 col Fanola, offre ancora una volta un buon contributo, e insieme a Fabbri e alla sempre generosa Gianolla prova a ridurre il gap prima dell'intervallo.
 
3° QUARTO. San Martino non ha assolutamente voglia di mollare, e prova a giocarsi ogni possesso come se il risultato fosse di parità. Sulciute (10 punti nel solo terzo quarto) e Bailey rispondono ai canestri delle avversarie (51-36 al 24'), anche se dall'altra parte la Gesam Gas sembra non sbagliare mai, in particolar modo con Harmon, alla fine top scorer con 23 punti. Nel finale del quarto il Fila perde Keys che esce per falli, così come Wojta dall'altra parte, con Lucca che nel frattempo deve rinunciare per infortunio anche a Pedersen.
 
4° QUARTO. Si continua a lottare su ogni pallone, e quando mancano poco più di 3' le giallonere riagguantano il -10 sul 69-59. È Tognalini però a piazzare un paio di giocate che chiudono il match in favore delle toscane, anche se le Lupe escono comunque dal campo a testa alta. Ora concentrazione al match di mercoledì sul parquet di Umbertide, per provare a chiudere al meglio il 2016.
 
GLI ALTRI RISULTATI. Torino-Napoli 58-77, Venezia-Schio 87-57, Broni-Vigarano 77-74 d1ts, La Spezia-Umbertide 56-79, Ragusa-Battipaglia 65-61.
La classifica: Lucca 20; Schio e Venezia 18; San Martino 16; Ragusa e Napoli 14; Umbertide 8; Torino, Vigarano e Broni 6; Battipaglia 4; La Spezia 2.
 
COPPA ITALIA. Il Fila è fra le quattro teste di serie e si qualifica direttamente al secondo turno. Nei quarti le giallonere affronteranno (domenica 15 gennaio in casa) la vincente della sfida tra Ragusa e La Spezia, in programma giovedì 5 gennaio.