Serie C - Crocetta dura un tempo, poi solo Alessandria

19.03.2018 08:22 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 126 volte
Serie C - Crocetta dura un tempo, poi solo Alessandria
L’approccio alla gara è pure di quelli giusti e per tutto il primo tempo la Crocetta ci sta nel complesso dentro, abbinando un efficace mix di tecnica ed agonismo. Ma la sconfitta al PalaCima contro la Zimetal è meritata, per non dire meritatissima per quanto i salesiani non fanno e anzi subiscono per tutta la seconda metà di gara.
I padroni di casa li dominano dal punto di vista fisico in ogni centimetro del campo e in ogni confronto uno-contro-uno e di squadra.
La condizione attuale non ottimale di alcuni elementi cardine non consente alla Crocetta di avere per tutto l’arco dell’incontro l’energia e la carica necessari per potersela giocare alla pari in questo momento con avversari così solidi, motivati e in gas come si confermano gli alessandrini di Vandoni.
I biancorossi partono in quarta con Lemmi e Valentini: 8-2.
Giusto da tre anima la rimonta gialloverde (8-7), Arese regala il vantaggio agli ospiti sul 10-11 al 6’. Il sogno dura poco, meno di 30 secondi: i mandrogni riprendono subito le redini dell’incontro e toccano per due volte il +4: la seconda ancora con Lemmi e Valentini: 19-14.
Arese completa con profitto la sua rotazione mettendo a referto la tripla che accorcia il distacco a due sole lunghezze: 19-17.
Nelle fasi iniziali del secondo quarto la Zimetal è di nuovo a +5: 23-18. Dopo un paio di errori dalla lunga distanza dei padroni di casa, Paschetta tiene in scia i salesiani.
La gara la fa però Alessandria, intensa e volitiva: il 25-19 è di Dotti.
Le percentuali da lontano sono rivedibili e per ovviare si gioca in prevalenza dentro alle aree: Diminic (22+12 rimb.) si fa spazio per il 31-23 del 15’.
Sul ribaltamento è Conti e centrare la retina dalla media.
La successiva accelerata manda in orbita la Zimetal: Riva (3), Diminic e Lemmi puniscono una difesa che fatica a contenere la grandissima carica ma anche la potenza dei padroni di casa: 38-29.
Di Valentini, con Diminic il migliore in campo, il canestro che permette alla Zimetal di andare vicino alla decina: 40-31.
Con il cuore ma anche con una buona dose di lucidità, la Crocetta si riporta a contatto con il trio Ceccarelli-Conti-Bergese: 40-37 al 22’.
Qualche avvisaglia di crollo la difesa ospite lo fa intravedere sulla tripla di Riva del 44-37.
Ceccarelli, con un gioco da tre punti, ci mette una pezza (46-42) ma il successo allungo alessandrino lascia senza fiato i salesiani: da tre Valentini e Riva (2 volte) aprono un solco di 15 punti: 59-44.
Lo 0/2 dalla lunetta di Gioria è il segnale palese della resa, anche se mancano ancora oltre 13 minuti alla fine.
Non solo da fuori, la Zimetal: Sanogo spadroneggia da sotto e al 28’ il distacco è di 19 unità: 63-44.
Impossibile pensare che un giocatore come Conti regali agli avversari un quarto e più: in avvio di ultima frazione il numero 20 salesiano segna il 63-50, però la squadra di Arioli non ha la stessa tensione di un avversario quadratissimo e in fiducia totale.
 
ZIMETAL ALESSANDRIA-DON BOSCO CROCETTA 78-57
Parziali: 19-17, 38-31, 63-44
ALESSANDRIA: Sollitto 3, Sanogo 6, Lemmi 9, Diminic 22, Dotti 4, Sindoni 4, Riva 15, Grossholz, Valentini 15. All. Vandoni.
CROCETTA: Pozzetti 7, Arese 11, Gioria 8, Bergese 8, Ceccarelli 10, Cibrario-Sent n.e., Paschetta 2, Conti 6, Bonadio n.e., Giusto 5. All. Arioli.