A2 - Viola, AJ Pacher: "A Legnano sarà una gara speciale per me'"

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 159 volte
A2 - Viola, AJ Pacher: "A Legnano sarà una gara speciale per me'"

Uno dei protagonisti di questo avvio di stagione, AJ Pacher è stato l’ospite settimanale di Viola A2.0, format televisivo condotto da Giovanni Mafrici in onda su RTV - Canale 14

Pacher ha commentato così la vittoria contro Scafati:

"Loro hanno giocato molto bene, erano in cima alla classifica ma giocando al PalaCalafiore ci è andata bene, uno dei più bei palazzetti che ho visto finora ed il calore dei tifosi ci ha aiutato molto. Credo che abbiamo fatto davvero bene in difesa, abbiamo concesso loro 54 punti e solo 16 punti nel secondo tempo; questo è un dato pazzesco.

Sono stato poi contento per Pat, ha giocato molto bene, per lui era una gara sentita essendo un ex giocatore di Scafati e sono felice che abbia fatto bene; poi Agu ha giocato per come lo conosciamo e sono felice per questi due ragazzi."

Un gruppo solido con il quale l’americano si è subito ambientato.

"Sono tutti brave persone, Rossato mi piace perchè gioca al massimo ogni partita, fa tante piccole cose per noi sia difensivamente ma anche a rimbalzo e questa è una qualità importante per uno della sua altezza.Caroti sta continuando a giocare bene, Chris è un giocatore davvero fantastico, fa molto per la nostra squadra e piano piano sta riprendendo la forma e credo che questa sarà una settimana importante per lui per tornare al 100%."

Il nostro staff è molto valido. Sin dalla prima volta che ho incontrato Marco Calvani ho capito che è una persona ed un allenatore onesto, pretende molto da te e vuole intensità per dare sempre il massimo ma accetta anche alcuni errori ed è un allenatore molto bravo e molto onesto; come giocatore mi piace giocare per allenatori come lui".

Nella prossima giornata affronterà Legnano , per lui sarà la classica sfida da ex:

"Ho giocato lì due anni fa, ci sono tante brave persone, il Presidente, il General Manager, il coach e ci sono anche un paio di miei amici che stanno ancora giocando lì ma anche tutti i tifosi e le persone in città mi hanno sempre trattato come in famiglia, anche quando sono tornato l'anno scorso a vedere una partita. Tutti erano contenti di vedermi e lo stesso è successo quando abbiamo giocato lì quest'anno nel torneo precampionato. Davvero tante brave persone a Legnano, le rispetto molto."

Qual è il tuo sogno per questa stagione?

“Vorrei solo vincere, l'ho anche detto in una precedente intervista che mi hai fatto, è qualcosa che finora, nella mia carriera in Europa, non è andata come speravo quindi vorrei solo vincere. Speriamo di raggiungere i playoffs e, dopo quel traguardo, vedremo cosa potrà succedere ma finora abbiamo giocato solo 6 partite, ne abbiamo ancora 24 da giocare, affrontiamo una gara alla volta e poi vediamo a che punto saremo ad Aprile".