A2 - Agrigento sfiora l'impresa ma Casale si prende la posta

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 113 volte
A2 - Agrigento sfiora l'impresa ma Casale si prende la posta

Testa e cuore contro la capolista, la Fortitudo Moncada ci crede fino all’ultimo secondo, ma vince Casale Monferrato. I padroni di casa, ancora imbattuti, vincono con il punteggio di 83 a 79. Avvio sontuoso di Agrigento. I biancazzurri al pronti via subiscono dapprima Casale, per poi prendere le misure del match e  partire. Agrigento chiude il primo periodo di gioco con il punteggio di 24 a 19. Avvio importante di Marco Evangelisti. Il capitano sbaglia poco e niente.

Casale si fa spazio con Sanders e Tomassini, ma la difesa di Cannon è attenta.  Nel secondo periodo di gioco, Agrigento mantiene costante il + 5. Ciani mette dentro Ambrosin, suoi i canestri che regalano il massimo vantaggio + 8. Sotto canestro Cannon fa il lavoro duro, 7 i rimbalzi difensivi alla fine del secondo periodo di gioco. I biancazzurri ingabbiano Casale e chiudono con il punteggio di 45 a 37.

Nel terzo periodo di gioco, parte meglio Casale Monferrato. Al pronti via è  Severini a "salutare" con un canestro. La Moncada non molla un centimetro, ci prova Zugno ma è ferro. Casale si fa sotto infilando un mini- parziale di 3 a 0. E’ Blizzard a dare ragione a coach Ramondino altri tre punti per Casale. Agrigento alza la testa, combinazione giusta tra Zugno e Guariglia, quest’ultimo dà fiato alla Fortitudo. Ci prova ancora Zugno, realizzando il suo personale 13 punto. La grinta non basta, il terzo periodo di gioco va ai padroni di casa con il punteggio di 66 a 61.

La partita cambia padrone in ogni istante. Nell’ultimo periodo di gioco succede di tutto. Parte forte casale,  grazie a Tomassini. Coach Ciani mette dentro Pepe cambiando di fatto volto alla partita. Due triple al pronti via e Agrigento che si rimette sulla giusta strada. Cannon è ovunque, partita di muscoli e numeri per l'americano di Agrigento. I padroni di casa non ci stanno e vanno al canestro con il giovane Denegri . Coach Ciani  si affida al quintetto piccolo lasciando fuori Tommy Guariglia. La Fortitudo si porta a meno tre, Pepe esce petto in fuori e di coraggio piazza il canestro della speranze. L'impatto alla partita della guardia è perfetto, ma Casale alza la testa difende e porta a casa l'incontro. La capolista vince con il punteggio di 83 a 79. Agrigento ha dato tutto, giocando su ogni pallone.

I biancazzurri dopo due trasferte di fila, adesso tornano a giocare in casa. L'appuntamento è per giorno 5 novembre alle 17, dove Agrigento ospiterà al PalaMoncada, la Pasta Cellino Cagliari.

TABELLINO

Casale Monferrato – Agrigento:83-79

(19-24);(18-21);(29-16);(17-18)

 Arbitri: Noce, Raimondo, Pecorella

 Casale Monferrato 83: Martinoni 8, Tomassini 16, Blizzard 12, Sanders 12, Severini 15, Cattapan 4, Bellan 8, Valentini, Denegri 8, Nicora, Banchero, Ielmini. All Ramondino

 Fortitudo Moncada Agrigento 79:  Williams 7, Cannon 19, Zugno 13, Pepe 10, Ambrosin 8, Cuffaro, Lovisotto, Guariglia 7, Evangelisti 15. All Ciani