Intervista a Luigi Datome: "Volevo maggiori responsabilità, Obradovic importante per la mia scelta"

 di Iacopo De Santis Twitter:   articolo letto 1339 volte
Fonte: Eurohoops
Intervista a Luigi Datome: "Volevo maggiori responsabilità, Obradovic importante per la mia scelta"

Nella passata estate Luigi Datome ha deciso di ritrnare in Europa dopo una difficile esperienza NBA: Datome dimostrò come il suo tiro potesse essere una grande arma anche negli USA ma il minutaggio tendeva a scarseggiare.

In un'intervista a Eurohoops, il giocatore italiano ha spiegato la decisione:
"E' stato difficile il periodo NBA, soprattutto per lo scarso minutaggio ed i pochi palloni. Durante la mia carriera ho sempre voluto tante responsabilità. Quindi, abituarsi a questa situazione con il Fenerbahce non è stato difficile per me. Naturalmente, i miei compagni di squadra e lo staff tecnico sono stati grandi".

Il GM del Fenerbahce è Maurizio Gherardini: Datome spiega come questo fattore sia stato importante per la sua scelta, oltre alla presenza di Obradovic: "Sicuramente è stato importante. Ha una grande reputazione, è un professionista e ci mette molta serietà. Naturalmente, la presenza di Zeljko Obradovic ha giocato un ruolo importante nella mia decisione. Il Fenerbahce è uno dei più ambiziosi club in Europa. Così è stato facile per me accettare quando mi hanno chiamato".

Datome ringrazia anche i tifosi: "Voglio ringraziarli per la loro presenza contro il Real Madrid, ma sono stati fantastici per tutta la stagione! Una grande parte del nostro successo appartiene a loro. So che saranno a Berlino".

E parte di questo successo appartiene a Obradovic: "Ogni allenamento è una giornata di apprendimento con Obradovic. Se un giocatore presta attenzione a quello che dice, può solamente migliorare. Chiede il massimo tutti i giorni durante gli allenamenti e le partite. Questo è quello che stavo cercando, diventare un giocatore migliore".