Lega A: Cuore e grinta, Happy Casa Brindisi vince il derby del sud

La Happy Casa Brindisi sconfigge la Sidigas Avellino dopo un overtime al termine di una partita combattuta.
 di Dario Recchia  articolo letto 564 volte
Lega A: Cuore e grinta,  Happy Casa Brindisi vince il derby del sud

Importante vittoria della Happy Casa Brindisi che sconfigge la Sidigas Avellino 92-88 dopo un tempo supplementare. Una Happy Casa diversa dalle ultime prestazioni anche se, durante la gara, non sono mancate alcuni minuti di black out che avrebbero potuto costare caro ai ragazzi di coach Dell’Agnello. Il coach brindisino è riuscito , in settimana, a preparare bene la gara soprattutto dal punto di vista mentale con 5 giocatori che hanno chiuso in doppia cifra. Anche Oleka, chiamato a far rifiatare Lalanne, ha fornito una prova sufficiente. Otto minuti, 6 punti, 3 rimbalzi e 1 fallo subito. Barber, altro giocatore criticato in settimana, ha messo a referto 13 punti ma soprattutto ha fornito 8 assist. Non sempre però la sua regia è stata impeccabile. Di fronte, comunque, aveva due play di altissimo livello come Fitipaldo (in ombra al tiro con soli 2 punti su 3 tiri presi) e Ariel Filloy, 23 punti e 5/8 da 3 punti. Top scorer del match Jason Rich, 28 punti  a referto e l’unico, ad inizio gara, a segnare con continuità (suoi i primi 11 punti della Sidigas).
Brindisi, comunque,è subito partita forte con il duo Lalanne e Randle mattatori del primo periodo. 27 punti nel quarto e sopra solo di 5 lunghezze  a fine periodo grazie ai 15 di uno strepitoso Rich.
Nel secondo periodo gli irpini aumentano l’intensità difensiva e, in attacco c’è una migliore circolazione di palla. Le triple di Filloy, e Scrubb dapprima permettono ai viaggianti di impattare la gara e, successivamente, di produrre un break importante. Il 31-41 dopo 6 giri di lancette racconta anche di una Happy Casa un po’ in confusione e incapace di reagire agli attacchi degli ospiti. Dopo un provvidenziale time out di Dell’Agnello, la zone press e la difesa dispari dei locali riaccendono la gara. Giuri suona la carica con una tripla dall’angolo mentre il solito Lalanne, allo scadere, realizza di sotto (47-43).
Dopo l’intervallo calano un po’ le percentuali al tiro. Sacripanti ruota tutta la panchina provando ad affidarsi ai soliti Rich e Wells. Brindisi rimane però concentrata nonostante il bonus speso dopo solo 120 secondi. Tepic, da 3 punti, fa esplodere il Pala Pentassuglia consegnando 8 punti di vantaggio ai suoi (57-49) a metà quarto. Per 3 minuti le squadre non regalano bel basket ma la posta in gioco è alta. Sul finire di periodo una tripla di Suggs (19 punti per lui) regala il massimo vantaggio sul 64-53.
Nell’ultimo periodo Avellino prova a ritornare sotto. Wells, con canestro e fallo fa 70-66 al quarto minuto. Le due squadre, un po’ stanche, perdono diversi palloni e il tabellone rimane fermo per quasi 3 minuti. Tepic riporta a 5 lunghezze il vantaggio di Brindisi (73-68) subito replicato dalla solita triple di Filloy. Rich da sotto prima e una schiacciata di Ndiaye dopo fissano il punteggio sul 79 pari. Nell’ultimo giro di lancette una tripla del veterano Leunen (75-78) fa tornare ai 3500 presenti lo spettro della tripla di Bramos contro Venezia. Ma Brindisi è viva e, allo scadere, un tiro da due di Tepic manda le squadre all’overtime sul 79-79.
Tempo supplementare all’insegna dell’equilibrio per 3 minuti. Suggs e Barber da una parte, Ndiaye e Rich dall’altra tengono in equilibrio la partita. Lalanne da 3 punti da un possesso pieno di vantaggio a Brindisi (89-86) mentre Wells , da due , fa 89-88. Randle fa due su due dalla lunetta mentre Avellino non realizza nell’azione successiva. Lalanne, dopo un fallo subito, mette a segno un tiro libero che regala due preziosissimi punti alla Happy Casa Brindisi.
Una vittoria che toglie lo zero in classifica e che fa tanto morale in attesa della difficile trasferta di domenica prossima a Pesaro.
Per Avellino una sconfitta che non toglie nulla ai campani dal momento che, anche questa sera, per lunghi tratti, hanno dato dimostrazione di essere una squadra forte e quadrata. 


Happy Casa Brindisi – Sidigas Avellino 92- 88 (27-22, 20-21, 27-11, 15-25, 13-9)


Brindisi: Suggs 19, Barber 13, Tepic 10, Oleka 6, Mesicek 3, Cardillo 0, Sirakov n.e., Canavesi n.e., Giuri 10, Petracca n.e., Lalanne 24, Randle 7. All. Dell’Agnello
Avellino: Zerini 0, Wells 9, Ortner 0, Fitipalsdo 2, Mavric n.e., Leunen 7, Scrubb 8, Filloy 23, D’Ercole 5, Rich 28, Ndiaye 6, Parlato n.e. All. Sacripanti

Arbitri: Seghetti, Aronne, Borgioni

Foto : Studio Tasco