A2 F - Vicenza espugna Pordenone dopo un tempo supplementare

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 126 volte
Fonte: Vicenza Report
A2 F - Vicenza espugna Pordenone dopo un tempo supplementare

Contava solo vincere, per la VelcoFin. Per ritrovare fiducia e consapevolezza e per iniziare nel migliore dei modi il girone di ritorno. E Vicenza lo ha fatto: non certo disputando la sua migliore partita. In ogni caso l’obiettivo di conquistare i due punti, contro il G&g International Pordenone è stato centrato. Seppur tra mille patemi e con l’aiuto di un supplementare, al PalaCrisafulli le biancorosse hanno superato le arancioblù padrone di casa, con il risultato di 53-57.

Pordenone affida a Togliani il bastone del comando, distribuendo i ruoli di guardia e ala piccola tra Smorto e Zecchin e affidando pitturato e dintorni a Meldere e Stangherlin: Vicenza, ancora orfana di Stoppa, risponde con Santarelli e Federica Destro, Brcaninovic Zanetti e Ferri. Ed è proprio il quintetto ospite a dettare i ritmi in avvio di contesa, 2-7. Neppure il tempo di gustare l’inizio positivo che Zecchin ne mette cinque di fila, per il 7-7 del quarto minuto. Zanetti firma il +2, 7-9, ma il cost to coast di Togliani vale la nuova parità, 9-9. Brcaninovic e Ferri regalano alla VelcoFin quattro lunghezze di margine, 9-13, un vantaggio che rimarrà tale allo scadere del quarto, 14-18.

Nel secondo periodo Vicenza allarga la forbice, 16-24, ma Pordenone è sempre lì, recupera terreno fino al -1 griffato da Crovato, 25-26. Ferri e Brcaninovic in contropiede ristabiliscono il + 5, 25-30, ma, ancora una volta, le friulane quasi annullano il divario. All’intervallo lungo il tabellone recita 29-30. Nella ripresa Stangherlin e Meldere confezionano il 7-0 che proietta G&g al 36-30. Ora sono le biancorosse a recuperare terreno e ad acciuffare le avversarie, 36-35. I canestri certo non si sprecano e al trentesimo il ritardo della Velcofin è di un possesso, 39-37.

L’ultimo atto del match si apre con il canestro fulmineo di Stangherlin, 41-37. Zanetti, da rimessa, e la Brcaninovic, che non capitalizza il gioco da tre, rimettono tutto a posto, 41-41. VelcoFin e Pordenone procedono a braccetto e a 90 secondi dal termine il punteggio è in parità, 46-46. I centri di Smorto e di Brcaninovic fanno avanzare il tabellone, 48-48, ma non servono per decretare il vincitore del match. Per questo ci vogliono altri cinque minuti di gioco.

Nel supplementare la palla pesa, ma non per Togliani, che chiude la transizione mettendo a segno il 50-48, e neppure per Brcaninovic, che prima firma il 50 pari e poi colpisce dall’arco, 50-53. Retine inviolate, al PalaCrisafulli, per un paio di minuti prima che Zanetti appoggi al tabellone il +5, 50-55. Meldere imbuca il -2, 53-55, ma Brcaninovic replica con la stessa moneta. La tripla della bosniaca chiude la gara sul 53-57.

Pordenone: Maniero Togliani 10, Leonardi 3, Morello ne, Crovato 5, Dal Ben ne, Smorto 6, Zecchin 11, Stangherlin 4, Meldere 14

Vicenza: Destro M. 2, Monaco, Mingardo 1, Destro F. 4, Stoppa ne, Gulino ne, Gamba 3, Ferri 4, Brcaninovic 24, Santarelli 4, Zanetti 15, Pizzolato ne