ABA-League: Stella Rossa, Cedevita e Buducnost impongono la legge del più forte

 di Marco Garbin  articolo letto 200 volte
ABA-League: Stella Rossa, Cedevita e Buducnost impongono la legge del più forte

Nonostante i molteplici impegni di coppa e campionato ed i roster non sempre all’altezza, le “grandi” del torneo continuano a macinare performance importanti e inanellare vittorie convincenti.

E se il Cedevita, dopo qualche battuta d’arresto, riguadagna la fiducia dei suoi tifosi, Stella Rossa e Buducnost siglano oggi l’ottava vittoria su otto partite giocate.
Ma entriamo nel dettaglio.

Gli arancioni di Pozzecco, ospiti dei montenegrini del Mornar, aspettano il rientro dagli spogliatoi per fare sul serio piazzando un parziale devastante di 30:8 che ha un effetto più psicologico che statistico. Partita chiusa e Zganec (13 punti e doppia doppia per lui) portato in trionfo.

La Stella Rossa vince la partita più dolce di ogni competizione, il derby di Belgrado contro il Partizan, dominando dopo un primo quarto di studio dell’avversario. La superiorità a rimbalzo dei biancorossi rappresenta la chiave di volta dell’incontro, rovinato dall’infortunio occorso a Majstorovic, che allontana dai parquet uno dei giocatori più forti del Partizan e della Lega.

Contro un ostico Cibona il Buducnost riesce a far suo il match solo nell’ultimo parziale, dopo l’uscita per falli del top performer Ante Zizic e grazie all’incredibile performance di Shawn James che con 29 punti e 13 rimbalzi porta a casa una valutazione di 39!

I risultati:
Zadar – Igokea 83:90 (Ramljak); Buducnost – Cibona 95:79 (James); Mega – Krka 95:96 (Lukovic); MZT – Olimpija 97:96 (Scott); Cedevita – Mornar 99:73 (Zganec); FMP – Karpos 67:62 (Covic); Stella Rossa – Partizan 83:72 (Jenkins).

La classifica:
Stella Rossa e Buducnost 16 punti, Cibona e Partizan 14, Cedevita 13, Igokea 12, FMP, Krka* e Zadar 11, Mornar, Mega e MZT 10, Olimpija* 9, Karpos 8.
*1 match in meno.

Prossimo aggiornamento con l’ABA League lunedì 14 novembre.