Serie C - Vittoria rinfrancante del Cus Torino a Casale

12.01.2019 16:06 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 141 volte
Serie C - Vittoria rinfrancante del Cus Torino a Casale

Rinfrancante vittoria di inizio anno del CUS, che passa al PalaFerraris di Casale Monferrato e gira la boa di metà regular season con un record positivo (7v/6p).
I ragazzi di Porcella eseguono alla perfezione il piano-gara studiato alla vigilia, girano per 40 minuti con lo stesso livello (alto) di attenzione, costringono il temuto Banchero (protagonista comunque di una prestazione notevole) a sole giocate di talento puro, stringono i denti nei mille tentativi di rimonta dei sempre vivi monferrini ma, solidi sotto il profilo mentale e volitivi a rimbalzo nonostante l’assenza di Sacco, non vanno davvero mai in affanno.
Su tutti Riviezzo, in doppia doppia punti-rimbalzi (22+12) e autore di un gran primo tempo, Campanelli, decisiva la sua esperienza nel quarto d’ora finale, e soprattutto Di Matteo, costante su entrambi i lati del campo nei 34 minuti d’impiego e match winner con le due giocate che ad un passo dal traguardo rimettono al mittente anche l’ultimo assalto.
Alcuni dati cussini in arrivo dalle statistiche a conforto della premessa: 46 i punti in area, 23 i rimbalzi offensivi (ma sono solo 7 i possessi concretizzati), 27 su 54 da due (però pure 5 su 29 da tre).
Al via il CUS schiera un quintetto inedito con Celada e Ronco e ci mette un po’ a trovare il giusto equilibrio e a calibrare il mirino.
Per applaudire il primo canestro bisogna attendere due minuti e mezzo, i gialloblu ce ne mettono uno in più per cancellare lo zero, passando a condurre (2-3) con un 2+1 di capitan Campanelli. Che poco dopo apre il campo per Celada: 4-7.
I padroni di casa ci provano più volte senza troppi passaggi, spesso addirittura dal palleggio, sbagliando tutto dalla distanza per 5 minuti abbondanti. Più lucido e paziente, il CUS colpisce dentro con Riviezzo: 4-9.
Per limitarlo la Cb getta nel mischia il lungo 2002 Feng, che però si carica di due falli nel giro di pochi secondi. Altra chiamata dentro per Riviezzo, rapido il movimento di piedi, l’interferenza a canestro è clamorosa, gli unici a non vederla sono gli arbitri. Il giocatore cussino si rifà nell’azione appresso, servito da un assist schiacciato di Campanelli: il piazzato è dentro, il libero aggiuntivo si schianta sul ferro, ma i possessi pieni in più ora sono due: 7-13 all’8’.
Con gli occhi su qualunque cosa si muova, efficiente nell’eludere il tentativo di pressing sulla rimessa, la squadra ospite conquista due rimbalzi offensivi in un amen e con Stola concretizza un altro gioco da tre punti, a cui somma una ripartenza per Di Matteo: 9-18. In mezzo due air ball monferrini.
La disciplina tattica nella marcatura di Banchero toglie alla Casale Basket un punto di riferimento di non poco conto, però, nonostante i recuperi in serie, il CUS non ne approfitta, segnando appena due liberi nei primi 3 minuti del secondo quarto.
Sono ancora la rapidità nel raccattare quanto vola in area avversaria e un deciso attacco al cerchio, con addizione di libero, di Di Matteo a sbloccarlo:13-22.
Buon per i torinesi che Casale continua a sbagliare tutto lo sbagliabile al tiro: così una tripla dell’ispiratissimo Di Matteo e un’appoggiata del 2000 Tibs valgono per due volte il +12 esterno.
Tira e ritira, alla fine i monferrini la imbucano dalla distanza, con Banchero e Romagnoli, e dimezzano il ritardo nel giro di mezzo minuto, inducendo Porcella al time-out: 21-27.
Le ritrovate percentuali e una difesa pressante e intensa danno entusiasmo ai padroni di casa: l’azione da 3 punti di Banchero fa 26-30 al 16’.
Qualche forzatura di troppo dovuta alla fretta ne arresta la progressione di punteggio, ma il CUS resta anima e corpo dentro alla partita, ributta nella mischia Riviezzo e la mossa paga con altri due (fondamentali) rimbalzi offensivi conditi da canestro da sotto tra il 17’ e il 19’: 29-36.
Banchero senza palleggio trova solo rete per il 32-36.
Al ritorno dalla pausa, al Casale Basket insiste con la zona abbozzata nel finale di primo tempo. Stola la perfora in entrata (poi si fa male ad una mano ed è costretto ad uscire per non rientrare più), Di Matteo è sveltissimo a recuperare per due volte la palla vagante e a realizzare in appoggiata il 34-44 del 23’.
Invece di assestare il colpo del ko però il CUS si sfilaccia e si fa trafiggere in evidente sbilanciamento: di Buzzi il facile 40-44 del 24’.
La carta vincente dei gialloblu è ancora l’atteggiamento: il monferrino Todeschino ovvia agli spazi chiusi con il tripla del -3 (45-48), il CUS non trema e con due corse di Murri e Campanelli ritrova il +10 in 40 secondi: 45-55 al 27’.
Persa di nuovo la misura in fase di chiusura dell’azione e troppo frenetica, la Casale Basket deve ricorrere al fallo per fermare Celada: il 2 su 2 dalla linea allunga il break a 0-9: 45-57.
Step back di Banchero sull’ennesimo gioco rotto dei bianchi locali, bomba di Romagnoli senza pensarci neanche un po’: il CUS ribatte colpo su colpo con tre di Di Matteo e due liberi di Campanelli: 52-62.
Ancora tanta zona casalese nei 12 minuti che portano alla sirena finale. Il CUS soffre, ma la sofferenza è alleviata dal fatto che sa …soffrire: Todeschino accorcia con un siluro da fermo (59-64), la risposta è tutta nell’esperienza di Campanelli (tripla) e Riviezzo (coppia di liberi): 59-69 al 33’.
In almeno 4 occasioni, tutte figlie di rigiocate, il CUS non chiude. E la Cb si riavvicina ancora: 64-69. I monferrini hanno pure la chance per riaprire davvero la partita: la sprecano, anche piuttosto malamente, e sono castigati da Russano, bravo a recuperare in difesa e poi sul ribaltamento di versante a mettere a segno il 64-73 del 35’.
Ripassata a uomo, la Casale Basket insiste, però deve fare i conti nei 3 minuti che mancano con la grandissima presenza scenica di un Di Matteo versione ‘tutto-campo’ e ‘tutto-fare’. L’esterno attacca per due volte il lato destro e il personale 0-4 è una sentenza inappellabile già al 38’: 67-77.

 

CASALE BASKET-CUS TORINO 67-82
Parziali: 9-18, 32-36, 56-64
CASALE: Todeschino 13, Banchero 25, Cappelletti, Avonto n.e., Buzzi 10, Romagnoli 10, Lazzeri 3, Evangelisti n.e., Feng 2, Rossi 3, Galluzzi 1, Maghirang n.e. All. Fara.
CUS TORINO: Murri 8, Tibs 4, Russano 5, Di Matteo 21, Riviezzo 22, Campanelli 13, Celada 4, Stola 5, Catozzi, Ronco. All. Porcella.