Serie B - Rekico al big match contro Vicenza

24.02.2018 14:05 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 76 volte
Serie B - Rekico al big match contro Vicenza

Saranno la voglia di riscatto e il PalaCattani le armi in più della Rekico domenica 25 febbraio nel big match casalingo contro la Tramarossa Vicenza, in programma alle 18. Sul parquet faentino andrà in scena un delicato scontro d'alta classifica che metterà in palio punti pesanti nella lotta play off. Con una vittoria infatti i Raggisolaris aggancerebbero proprio i veneti, cancellando nel modo migliore il doppio passo falso delle ultime due settimane.

 

L’AVVERSARIO La Tramarossa Vicenza non rievoca bei ricordi alla Rekico: all’andata infatti i faentini persero 72-87 giocando una gara sottotono. Vicenza occupa il quarto posto in coabitazione con Lecco con due punti di vantaggio sui Raggisolaris, sorpassati nell'ultima giornata grazie alla vittoria al fotofinish con Bernareggio. Il gruppo di coach Marco Silvestrucci annovera giocatori di grande esperienza e qualità, come dimostrano le 7 vittorie ottenute in trasferta nelle 11 gare disputate: soltanto Cento e Crema hanno fatto meglio vincendone 9. Il miglior realizzatore dei veneti è il pivot Diego Corral, assente all’andata, che viaggia sui 16.6 punti di media a partita. Ottimi anche il compagno di reparto Andrea Campiello, che ne segna 13.5, e la guardia Ariel Svoboda (13), decisivo all’andata con 27 punti. Il reparto seniores di Vicenza annovera anche il playmaker Daniele Demartini (11.7), la guardia tiratrice Eros Chinellato (10) e il capitano Umberto Campiello, pivot che da anni calca i parquet della serie B. Tra i giovani si stanno mettendo in luce il montenegrino Lazar Kekovic, compagno di nazionale di Jakov Milosevic, arrivato a stagione in corso dalla Vis 2008 Ferrara, con cui è in doppio tesseramento. L’ala classe 1999 si sta ritagliando un buon minutaggio, confermandosi una valida seconda linea. Gli altri under inseriti nell’organico della prima squadra sono Luca Contrino, playmaker classe 2000, la guardia Alberto Elio (2000) e il regista Matteo Mezzalira (’99).

 

IL PREPARTITA “Avere la possibilità di riscattarci davanti al nostro pubblico nello scontro diretto contro Vicenza è positivo – spiega l'ala Riccardo Iattoni – e il modo migliore per cancellare le due sconfitte consecutive. Contro Lecco e Padova non siamo stati brillanti e abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità pur fallendo in entrambe le partite il tiro della vittoria negli ultimi secondi, ma dobbiamo guardare avanti ed essere positivi. Mancano sette giornate alla fine della stagione regolare e abbiamo ancora la possibilità di arrivare tra le prime quattro per avere il fattore campo a favore nel primo turno playoff, il primo nostro obiettivo della stagione. Dovremo però mantenere alta la concentrazione, perchè la classifica è molto corta e può ancora accadere di tutto.