Un terzetto in fuga, un gruppone che controlla

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1675 volte
Fonte: Carlo Fabbricatore
Achille Polonara
Achille Polonara

Il match clou della giornata è stato regolato con facilità dall’EA7 che nei primi due quarti ha preso le misure all’Acqua Vitasnella e nel terzo periodo ha piazzato un parziale devastante che ha chiuso anticipatamente la gara.

C’è gloria per tutti: Kleiza gioca da Kleiza e Brooks prende delle buone triple dimostrando di essere un preciso tiratore dal perimetro. Gentile parte bene con delle penetrazioni centrali, i canturini non riescono a contenere la sua fisicità. Quando Alessandro limiterà i palleggi e il possesso palla farà un ulteriore salto di qualità e creerà maggiore fluidità nel gioco della squadra. Ragland padrone della regia ma anche Meacham non ha demeritato. Melli timido deve guardare maggiormente il canestro ed essere più attivo. James è ancora lontano da una condizione atletica soddisfacente ed è un poco avulso in attacco. Samuels senza infamia e senza lode. Moss disputa una buona partita e sembra fisicamente ritrovato. Cerella non lascia il segno, lo salva l’impegno.

I brianzoli sono un cantiere aperto e al momento non sono in grado di competere con Milano. Troppo lacunosa la regia che non riesce mai a innescare la squadra con i giusti tempi. La difesa approssimativa e permissiva ha permesso tiri ad alta percentuale, con i piedi per terra, ai giocatori dell’Armani. In sintesi poco reattivi e molli i canturini.  Williams attivo e ottimo a rimbalzo; Johnson Odom combattente; Feldeine falloso; Abass impalpabile; Mbodj comparsa; Jones confusionario; Buva volonteroso; Stefano Gentile involuto. Adesso ci sarà l’innesto di Shermadini, ma siamo sicuri che migliorerà il potenziale canturino? Forse un play maker sarebbe stato più utile per dar ordine e geometrie al gioco.

Sassari travolge Pesaro bombardandola da tre. Una volta tanto non voglio soffermarmi sull’attacco del Banco ma sulla sua difesa aggressiva che ha costretto i giocatori marchigiani a tiri fuori posizione e a cattive iniziative offensive. Sicuramente vogliamo vedere questo tipo di difesa contro squadre più attrezzate ma la fisicità è quella giusta. Sassari si candida a contender per il titolo.

Minipagella della sesta giornata:

Avellino un’illusione; Reggio Emilia la favola continua; Trento magia allo stato puro; Pistoia regolare; Bologna alterna; Venezia strepitosa; Cremona ode a Cesare (Pancotto); Brindisi da rivalutare; Capo D’Orlando inaspettata; Caserta in bocca al lupo a Zare; Roma in rimonta; Varese in caduta libera.

Giocatore della giornata: Achille Polonara strepitoso, adesso aspettiamo la riconferma.

Allenatore: ex aequo Pancotto signore di Cremona, Recalcati Doge di Venezia e Banchi per la dimostrazione di forza nel Derby.

Squadra: ex aequo Reggio Emilia per il mix giovani/vecchi, Venezia in testa alla classifica e Sassari per l’esibizione difensiva.

 

Consigli: in Euroleague tutti a tifare Sassari e Milano!

 

Buona Pallacanestro a tutti.