Lega A - Brescia, coach Diana dopo gara-2: “L’energia è stata la chiave: ci hanno aggrediti fin da subito"

La sala stampa dell'allenatore della Leonessa dopo la brutta sconfitta esterna in gara-2 delle semifinali
26.05.2018 23:13 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 828 volte
Lega A - Brescia, coach Diana dopo gara-2: “L’energia è stata la chiave: ci hanno aggrediti fin da subito"

Andrea Diana, in sala stampa dopo la sconfitta esterna in gara-2 contro Milano, ripete tante volte la parola “energia”. È stato quello, infatti, il fattore chiave della vittoria dell’Olimpia e della sconfitta della Leonessa.

“Complimenti a Milano per la partita: ci hanno aggredito fin dall’inizio e abbiamo sofferto la loro energia. Abbiamo fatto i primi due quarti a basso ritmo, subendo tanti canestri da tre punti, troppe penetrazioni e tagli dal lato debole non seguiti. Tutto ciò ha aperto un gap difficile da colmare nella seconda parte di partita. Ora bisogna resettare e ricaricare le energie, in modo tale da farci trovare pronti lunedì sera: siamo uno pari e si riparte da zero”, spiega l’allenatore di Brescia, che prosegue parlando dell’inizio di partita dell’Olimpia e delle prospettive per gara-3: “Stasera potevi fare tutto ma non andava bene mai niente: il livello di energia in campo è stato completamente diverso. C’era da aspettarselo un inizio tosto da parte loro, perché si stavano giocando tutto davanti al pubblico di casa. Abbiamo concesso troppo dentro l’area e dovevamo rispettare meglio il piano partita. Non è stato un rilassamento, però loro ci hanno messo il doppio dell’energia. Lunedì dovremo giocare più di squadra per contrastare la loro difesa. Sarà importante metterci maggiore intensità. Traini è stato tutto il giorno a rimettere in albergo con la febbre ma ha voluto esserci comunque, per questo lo ringrazio”.