Intervista a Doc Rivers che parla di Blake Griffin e la Free Agency 2017

 di Iacopo De Santis Twitter:   articolo letto 527 volte
Intervista a Doc Rivers che parla di Blake Griffin e la Free Agency 2017

Girano diverse voci su Blake Griffin, è in partenza? "Sono contento che lei abbia fatto questa domanda", ha detto Doc Rivers. "E' divertente, non vogliamo fare un comunicato stampa per ogni volta che c'è una voce su Blake. Speriamo che possa terminare la sua carriera qui ai Clippers. Così, quando le squadre chiamano, diciamo di non essere interessati".

"Prima di tutto, nessuna squadra in questo momento ci sta chiamando anche perché le squadre conoscono la nostra volontà di trattenere il giocatore. Le cose sono cambiate. Il problema è che ci sono tanti bravi e credibili giornalisti e altrettanti blogger che non hanno nulla a che fare con lo sport. Un esempio? Griffin ai Celtics".

La prossima estate Chris Paul e Blake Griffin saranno free agent. Avete paura di perderli?
"Beh, io sono fiducioso", ha detto Rivers. "Penso che questo sia anche un luogo attraente in cui giocare. Abbiamo un nuovo proprietario. Se Steve Ballmer non fosse il proprietario, non so quanta fiducia avrei ma con Steve, cambia tutto. La chiave è vincere sul parquet, più faremo bene in campo, maggiori saranno le possibiità di tenerli. Anche a livello personale devono sentirsi bene: i giocatori devono andare assolutamente d'accordo con il personale e gli altri componenti della franchigia"

da The Vertical, Adrian Wojnarowski.