A2 - La Benacquista Latina vince anche a Cagliari

03.02.2018 23:16 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 157 volte
A2 - La Benacquista Latina vince anche a Cagliari

I nerazzurri della Benacquista Assicurazioni Latina Basket nell’anticipo di sabato sera hanno fatto visita alla compagine sarda della Pasta Cellino Cagliari in occasione della quarta giornata del girone di ritorno conquistando una vittoria preziosa sul risultato finale di 84-97. I nerazzurri hanno bissato il successo della partita dell’andata grazie a una buona prestazione, soprattutto nella seconda parte di gara, che conta ben 6 uomini in doppia cifra con Raymond miglior realizzatore con 22 punti firmati. Seguono a ruota Capitan Pastore con 17, Hairston con 16, oltre 6 rimbalzi e 4 assist, Laganà con 14, rimbalzi e 3 assist, Allodi con 12 e 5 rimbalzi e Saccaggi con 10. Importante anche il contributo di Riccardo Tavernelli che ha messo  a referto 6 punti e 5 assist.

Pasta Cellino Cagliari vs Benacquista Assicurazioni Latina Basket 84-97  (30-20, 51-47, 75-75)

Pasta Cellino Cagliari: Keene 20, Allegretti 18, Rullo 10, Bucarelli 7, Stephens 21, Matrone 6, Ebeling 2, Turel, Ibba n.e., Rovatti. Coach Paolini. Ass. Usai. Ass. Manca.

Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Hairston 16, Tavernelli 6, Laganà 14, Saccaggi 10, Allodi 12, Pastore 17, Di Ianni, Jovovic n.e., Ambrosin n.e., Raymond 22, Cavallo n.e.. Coach Gramenzi. Vice Di Manno

Note:  Cagliari tiri da due 65% (28/43) tiri da tre 28% (8/29) tiri liberi 44% (4/9). Latina tiri da due 59% (23/39) tiri da tre 38% (9/24) tiri liberi 86% (24/28). Usciti per 5 falli: Matrone per Cagliari.

Arbitri: Dori Giacomo di Mirano (VE), Tallon Umberto di Bologna, Pecorella Pasquale di Trani (BT)

La cronaca – I giochi si aprono con i 7 punti consecutivi messi a segno dai padroni di casa, contro i nerazzurri che sono, invece, sfortunati nelle conclusioni (7-0 al 2′). Inerzia ancora nelle mani di Cagliari che incrementa il divario (10-0) poi si scuote la Benacquista con Hairston e capitan Pastore (10-4 al 4′). Le azioni si susseguono veloci sul parquet e dopo i primi cinque giri di lancette il tabellone segna 20-8 in favore dei cagliaritani. Time-out per coach Gramenzi e al rientro in campo arrivano i 7 punti consecutivi dei nerazzurri per il -5 (20-15 al 6′). Replica il team rossoblu, ma Laganà mantiene i suoi in partita (24-17 al 7′) prima di essere richiamato in panchina lasciando il posto a Saccaggi. Ed è proprio il numero 14 di Latina a segnare dall’arco (20-24 all’8′). Si continua a giocare con ritmi elevati, Cagliari si riporta sul + 8 (28-20 al 9′). I pontini non riescono a trovare la via del canestro a differenza dei locali che mettono a referto ulteriori due punti per chiudere il quarto con la doppia cifra di vantaggio (30-20).

In avvio di seconda frazione la Benacquista prova a ridurre le distanze con Raymond e Saccaggi, ma la Dinamo non si lascia sorprendere (35-28 al 12′). Al tecnico nerazzurro viene sanzionato un fallo tecnico per proteste e Cagliari realizza il libero che ne consegue (36-28). Sul fronte opposto anche Allodi è preciso dalla lunetta dopo il fallo subito da Allegretti e Latina arriva sul -6 (36-30 al 13′). Continuano a ruotare gli uomini sulla panchina di Latina, ma è Ebeling ad allungare per l’Academy (39-30) Laganà riduce a cronometro fermo (39-32 al 14′). Botta e risposta tra Rullo (ex nerazzurro) e Di Ianni e al 15′ il punteggio è sul 41-34 in favore della formazione sarda. Stephens firma i successivi due punti dei padroni di casa, ma nell’area opposta una bel gioco da tre punti di Hairston consente alla Benacquista di ridurre a 6 le lunghezze di distanza (43-37 al 16′). Ancora intensità in campo e al 18′ il tabellone segna 47-42. Rullo serve un buon assist per Bucarelli e sul nuovo +7 dei sardi il capo allenatore pontino chiede sospensione. Si torna sul parquet con 1:51″ da giocare e Hairston firma il canestro del -5, risponde Stephens per Cagliari, ma è immediata la controrisposta nerazzurra con la tripla di Raymond che manda tutti negli spogliatoi sul punteggio di 51-47.

Al rientro dal riposo lungo Allegretti firma il primo canestro della ripresa (53-47) ma la risposta arriva da capitan Pastore dai 6.75 (53-50). Si gioca sul filo dell’equilbrio: Rullo in azione, Laganà dalla lunetta (55-52 al 21′). Raymond porta i suoi a un solo punto di distacco (55-54 al 22′) ma reagisce Cagliari con un break di 6-0 che costringe coach Gramenzi al time-out (61-54 al 23′). Al rientro in campo è ancora il capitano della Benacquista a punire la difesa locale dall’arco (61-57) poi BJ Raymond per il nuovo -1 dei nerazzurri (61-60 al 24′). C’è grande equilbrio (63-61). Capitan Pastore firma la sua terza tripla della serata e il primo vantaggio della Benacquista (63-64 al 25′). Time-out per la panchina sarda. Il gioco riprende e le due compagini si affrontano vivacemente (67-68 al 27′). Entra a referto anche Tavernelli con il suo primo canestro (67-70) e Saccaggi con la sua terza realizzazione dalla lunga distanza porta Latina sul +6 (67-73 al 28′). I latinensi allungano sul 67-75 con i liberi di Tavernelli, ma Bucarelli sorprende la difesa della Benacquista dall’arco (70-75 al 29′). Keene mette a segno i due punti del -3 dei padroni di casa (72-75) ma anche la tripla a fil di sirena che permette a Cagliari di chiudere il periodo in parità (75-75).

La quarta frazione si apre con quattro punti consecutivi firmati Tavernelli e Hairston (75-79 al 31′). Laganà subisce fallo antisportivo da Matrone e coach Paolini chiama time-out prima che il numero 9 nerazzurro vada in lunetta per concretizzare i liberi (75-81 al 32′). Hairston realizza un bel canestro dal pitturato, cui risponde Rullo dai 6.75 (78-83 al 33′). Saccaggi commette due falli su due azioni consecutive, ma Cagliari concretizza uno solo dei liberi (79-83). La Pasta Cellino torna a un solo possesso di distanza con Stephens, ma risponde immediatamente Laganà (81-85 al 35′). Benacquista sfortunata nelle conclusioni, poi il capitano prende per mano i suoi e mette a segno due punti preziosi (81-87 al 36′). Con 3:21 sul cronometro Keene concretizza un altro libero, ma nell’area opposta Allodi firma  subito il canestro del +7 (82-89). Time-out per la Pasta Cellino Cagliari prima che Pastore vada in lunetta per tirare i liberi scaturiti dal fallo subito da Bucarelli. Il capitano è preciso (82-91 al 37′). L’Academy non demorde (84-91). con 2:17″ da giocare Allodi è chirurgico dalla lunetta (84-93). Su assist di Tavernelli Laganà firma il canestro del vantaggio in doppia cifra (84-95 al 39′).  56″ al termine del match con Allodi ancora una volta preciso ai liberi (84-97). Il cronometro scorre e la Benacquista conquista una meritata ed estremamente preziosa vittoria con il risultato di 84-97.