A2 F - Match delicato a Torre con l'arrivo di Pordenone

17.02.2018 11:04 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 129 volte
A2 F - Match delicato a Torre con l'arrivo di Pordenone

Nel quadro di un fondo classifica davvero cortissimo il Fassi Edelweiss Albino riceve domani sera la visita dalla pari grado Sistema Rosa Pordenone, in cerca di riscatto dopo la sconfitta al foto finish nella gara di andata, per capitan Lussana e compagne un risultato quasi obbligato dopo la prestazione sotto tono a Bolzano!

Rientra tra le mura amiche dopo la sconfitta "fastidiosa" in quel di Bolzano un Fassi Edelweiss Albino pronto per dare battaglia domani sera (diretta streaming alle ore 21 sul canale YouTube della Lega Basket Femminile) alla pari classifica G&G International Sistema Rosa Pordenone che schiera tra le sue file molte giovani interessanti all'interno della collaborazione con la Reyer Venezia.

Nella parte bassa della graduatoria, in lotta per evitare la retrocessione diretta ed i playout, emerge un equilibrio tra 6/7 squadre che vede protagoniste anche le due sfidanti della gara di Torre Boldone in questo momento appaiate con 10 punti ciascuna (5 vinte - 14 perse), ma se da un lato la spensieratezza di una formazione in età totalmente "under" può far pensare ad una "formalità" dall'altro la gara d'andata (quasi remuntada da -20...) ci consegna una partita da prendere totalmente con le pinze...

Per questo motivo anche coach Giuliano Stibiel ha voluto tenere alta la tensione durante tutta la settimana concentrando sforzi e pensieri sulla necessità assoluta stavolta di "fare la gara" nella metà campo difensiva senza ricadere nel grave errore di sette giorni fa contro Bolzano, un approccio aggressivo ed intenso sin dalla palla a due sfruttando la maggior fisicità in tanti ruoli dentro al pitturato.

Tra le Stelle Alpine si può dare per certo il rientro sul parquet di Selene Marulli dopo l'infortunio muscolare che ormai dalle festività natalizie attanagliava l'ala biancorossa classe 1986, recupero ovviamente non al 100% ma che potrà allungare le rotazioni del Fassi Albino in ottica gestione del ritmo, da non sottovalutare vista la pallacanestro "giovanile" espressa dalle ragazze del vivaio veneziano.

Altrettanto importante limitare le iniziative dei due principali terminali offensivi, le due "chiocce" del gruppo granata, Giulia Zecchin (guardia classe 1997) e Anna Togliani (play classe 1998) che guidano il comunque ben distribuito "bottino" ospite in cui risalta anche il fondamentale contributo dell'ala/pivot classe 2000, nazionale di categoria, Sara Madera e della 19enne guardia Giovanna Elena Smorto.

A coach Stefano Bonivento il compito di gestire un parco atlete di grande qualità e talento in cui già da diverse stagioni il doppio impegno tra Serie A2 ed i campionati giovanili Under 16 ed Under 18 portano riscontri decisamente positivi nella seconda metà di stagione, far valere la maggior esperienza in tanti ruoli con Ilaria Bonvecchio ed Elisa Silva su tutte potrà diventare una chiave di svolta in molte situazioni tecnico-tattiche.