Serie B - Cento contro Moncalieri vuole sfruttare il fattore campo

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 90 volte
Serie B - Cento contro Moncalieri vuole sfruttare il fattore campo

Alle ore 21 di venerdì, Baltur Cento e Allmag Moncalieri si affrontano sulle tavole del Pala Ahrcos per la terza gara di una serie al meglio delle cinque. Dopo le prime due sfide, entrambe svoltesi al Palaruffini di Torino, le due squadre si ritrovano sull’uno a uno. Se i piemontesi si sono infatti aggiudicati gara uno col punteggio di 71-65, gli emiliani si sono prontamente riscattati in gara due, dove il punteggio di 52-82 dice tutto su una gara praticamente a senso unico. Alla ripresa degli allenamenti in vista di gara tre, che sarà arbitrata da Giuseppe Balducci di Valvasone (PN) e Massimiliano Spessot di Fogliano Redipuglia (GO), Giovanni Benedetto ha potuto verificare il buono stato di salute fisica e mentale dei suoi uomini, tutti abili e arruolati in vista della partita che metterà il match-point sulla racchetta dell’una o dell’altra.
 
Coach, ci dica: la sua Baltur è quella altalenante di gara uno, o è quella cinica e spietata di gara due? «La verità è che ogni partita fa storia a sé. Martedì ci serviva una partita perfetta per acquisire certezze, mettere qualche sassolino negli ingranaggi degli avversari e sconfiggere una squadra che in casa non perdeva da oltre sei mesi. A prescindere dallo scarto, che nei play-off conta zero, siamo stati bravi nell’incanalare subito la partita nei binari desiderati, nel far emergere la nostra qualità e nel mantenere un certo livello di attenzione dal primo all’ultimo possesso.».
 
Ora la serie passa a Cento, dove sono in programma due partite che potrebbero qualificare una delle due squadre alla fase successiva oppure riportare la serie in Piemonte. In che condizioni ci arrivate? «Così come non ci siamo demoralizzati dopo la sconfitta in gara uno, non ci siamo montati la testa dopo la vittoria in gara due. Sappiamo di aver fatto un’ottima partita ma questo non ci regala alcun vantaggio, tranne un ulteriore accrescimento della convinzione nel nostro lavoro e della fiducia nei nostri mezzi. Arriviamo a questo appuntamento in buone condizioni fisiche e mentali, torniamo a Cento con la serie in parità e consapevoli del fatto che ci servono due vittorie per passare il turno e che ce ne servono sei per conquistare il nostro obiettivo. Sappiamo che in questa battaglia avremo dalla nostra parte un pubblico che in questa categoria non ha eguali e vogliamo approfittare di questo vantaggio, pur sapendo che Moncalieri è un osso durissimo e farà di tutto per complicarci la vita.».