EuroLeague - Milano sfigura nel secondo tempo e il Khimki passa al Forum con 29 punti di Shved

Milano peggiora visibilmente dalla ripresa in poi e il Khimki Mosca, trascinato da Shved, espugna il Forum 71-77
 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 1636 volte
EuroLeague - Milano sfigura nel secondo tempo e il Khimki passa al Forum con 29 punti di Shved

Il Khimki Mosca conquista la sua settima vittoria stagionale e batte a domicilio un’Olimpia dai due volti. Milano, infatti, supera la doppia cifra di vantaggio (+12) alla fine del primo quarto e disputa un primo tempo difensivamente e mentalmente positivo (38-31). I russi, però, escono dagli spogliatoi con un altro atteggiamento, aggiustano le percentuali al tiro e approfittano degli errori dei padroni di casa, colpevoli di un attacco statico e di palle perse che permettono agli avversari di correre in contropiede. Controllo dei rimbalzi (33-25), ottima circolazione offensiva nella seconda metà e una difesa solida: sono questi gli ingredienti principali del successo della compagine russa, ovviamente trascinata dai 29 punti (6/7 da due, 5/10 da tre e 2/2 in lunetta) di uno stellare Alexey Shved. Da sottolineare anche il “perfect game” di Zubkov, autore di 15 punti con 5/5 dal campo e 3/3 dai liberi. Ai meneghini non bastano i 17 punti di Jerrells e i 14 di Theodore. 

 

IL PRIMO QUARTO - Milano parte con un 5-0 firmato da Jefferson (tiri liberi) e Micov (tripla). Poi Tarczewski non trema dalla lunetta e risponde al guizzo di Anderson, Theodore scrive 2 e Shved ubriaca il difensore accorciando a -3. L'Olimpia è aggressiva e Tarczewski schiaccia a due mani, Theodore segna in arresto e tiro e i biancorossi toccano il +7. Thomas dà ossigeno a un Khimki poco fortunato al tiro (8 punti in poco più di 5 minuti), Theodore mette 4 liberi consecutivi per il +9 Armani e Shved ricuce lo svantaggio russo. Il Forum esplode in seguito alla tripla di Jefferson (20-10), Anderson risponde, Tarczewski fa due 2/2 e Gudaitis schiaccia in contropiede dopo la palla rubata di Theodore. I padroni di casa sono avanti 24-12 alla fine del quarto d'apertura. 

IL SECONDO QUARTO - Zubkov realizza da tre e Jerrells, dopo diverse azioni di siccità offensiva, risponde con la stessa moneta. Poi Shved accorcia a -8, Jerrells segna in step-back dall’angolo e penetra a destra per il 31-19 Olimpia a poco più di 6 minuti dalla fine della frazione. A questo punto, Mosca prova a reagire con un 5-0 (Todorovic da sotto e Shved dall’arco) e coach Pianigiani chiama subito timeout (31-24 il punteggio). L’Olimpia torna in doppia cifra di vantaggio in seguito ai liberi di M’Baye e a un lampo di classe di Jerrells, ma Mosca approfitta di una piccola flessione biancorossa per rientrare a -5 grazie a un mini-break di 5-0. Infine, l’inerzia torna nelle mani dell’Armani Exchange dopo la penetrazione di Theodore e la schiacciata in transizione di Tarczewski. 38-31 per i ragazzi di coach Pianigiani al termine dell’Olimpia.

IL TERZO QUARTO – Milano si mantiene a debita distanza (+9) con Jefferson e Micov, ma Mosca alza il ritmo in entrambe le metà campo e accorcia a -4 grazie a Shved e Gill. Dopo i liberi di Theodore, l’Olimpia pasticcia in attacco e Mosca ricuce a -2 (46-44) grazie due alley-oop chiusi da Thomas e alzati da Shved: timeout chiamato da coach Pianigiani a 4’31’’ dalla fine della frazione. Milano perde un altro pallone e Jenkins pareggia i conti in contropiede, Kalnietis si alza da tre dall’angolo e Zubkov risponde immediatamente con la stessa moneta. Shved, a questo punto, ribalta definitivamente la situazione (+5) con due triple consecutive, la seconda arrivata dopo un pallone buttato via da Pascolo (quinta palla persa milanese). La reazione meneghina arriva con Gudaitis (schiacciata bimane per il -2), poi Pascolo firma un importante and-one e il pubblico del Forum torna a farsi sentire. Il punteggio al trentesimo è di 56-55 per i padroni di casa.

IL QUARTO QUARTO – Il Khimki parte con grande aggressività e porta avanti un rapido break di 7-0 (Zubkov, Shved da tre e Jenkins) per il 56-62. Jerrells, dall’arco, sblocca Milano, ma Jenkins risponde subito dopo e la difesa moscovita costringe l’attacco milanese a commettere infrazione di 24’’. Quindi Honeycutt scrive 2, l’Olimpia perde l’ennesimo pallone e Jerrells realizza un’altra tripla che permette all’Armani Exchange di non affondare. (-4 a 6’ dal termine). Il gioco offensivo dell’Olimpia è statico e senza idee, con il punteggio che rimane sul 62-66 fino a poco meno di 4’ dalla fine. A smuovere la situazione ci pensa Bertans con la “bomba” del -1 biancorosso; a questo punto, Shved sale in cattedra con due liberi e una clamorosa tripla dal palleggio da 8 metri: 65-71 per i russi. Honeycutt sfrutta il buco nella difesa biancorossa per schiacciare senza problemi, Jerrells accorcia e ancora Thomas realizza senza troppa resistenza (+8) da parte dei ragazzi di coach Pianigiani. Con 69’’ sul cronometro, Micov vola in contropiede (-6), Mosca perde palla e la gara non è ancora chiusa. Jerrells e Micov, infine, sbagliano due triple pesanti e i ragazzi di coach Bartkozas possono festeggiare: finisce 71-77.

 

EuroLeague, Round 11: AX Armani Exchange Olimpia Milano – Khimki Mosca 71-77 (24-12, 14-19, 18-24, 15-22)

Milano: Micov 7, Pascolo 3, Kalnietis 3, Tarczewski 10, Cinciarini 0, Cusin n.e., M’Baye 1, Theodore 14, Jefferson 7, Bertans 3, Jerrells 17, Gudaitis 6.

Mosca: Shved 29, Honeycutt 4, Vialtsev n.e., Zaytsev 0, Sokolov 0, Monia 1, Gill 3, Todorovic 2, Zubkov 15, Anderson 6, Jenkins 10, Thomas 8.