EuroLeague - Il Fenerbahce sotterra un’opaca Olimpia Milano

I turchi prendono il largo nel secondo quarto, resistono alla rimonta di Milano nel terzo periodo e chiudono il match senza problemi. Finisce 89-70 a Istanbul
22.02.2018 20:05 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 2384 volte
EuroLeague - Il Fenerbahce sotterra un’opaca Olimpia Milano

Settima vittoria nelle ultime otto uscite per un cinico Fenerbahce (16-7), che senza Datome supera l’Olimpia (7-16) 89-70 al termine di una partita a senso unico per 30 minuti. Dopo un primo periodo equilibrato, sopra la testa dei giocatori biancorossi tornano i fantasmi della Coppa Italia e l’attacco dell’Armani Exchange va in totale blackout. I turchi, infatti, nel secondo quarto alzano il livello della loro difesa, concedono meno a rimbalzo e piazzano un mortifero parziale di 17-2. Da quel momento inizia il dominio dei turchi, che resistono alla rimonta di Milano nella ripresa e arrivano al quarantesimo in scioltezza. Il top scorer dei padroni di casa, capaci di tirare con il 60,5% da due e il 56,3% da tre, è Thompson con 15 punti (7/8 da due); in doppia cifra anche Sloukas (13 punti e 6 assist), Nunnally (11 punti) e Wanamaker (11 punti, 4 rimbalzi, 6 assist e 2 recuperi). 6 punti e 6 rimbalzi per l’Azzurro Melli. Dall’altra parte, Micov è da solo sull’isola con 19 punti (6/6 da due, 2/6 da tre e 1/2 dai liberi) e 4 assist.

 

La cronaca live della gara: 

IL PRIMO QUARTO – Con Theodore fermo per infortunio, coach Pianigiani sceglie di partire con Cinciarini in cabina di regia. La tripla di Micov apre la gara, Kalinic segna in arresto e tiro, Tarczewski firma il 2-4 dalla lunetta e il rientrante Nunnally regala al Fener il 5-4 con una “bomba”. Dopo l’antisportivo di Nunnally, Sloukas annulla i liberi di Goudelock e si alza da tre per il 9-6. Poi Micov risponde con la stessa moneta, Vesely inchioda la schiacciata “reverse” dell’11-9 e Goudelock pareggia i conti (5’47’’). Duverioglu segna su rimbalzo d’attacco, Kuzminskas scrive 2 e replica alla “bomba” di Nunnally, Sloukas buca ancora la retina dall’arco e Vesely sigla il +5. L’Armani rimane attaccata grazie alla tripla di Cinciarini, ma Kalinic penetra in solitaria e coach Pianigiani decide di fermare la gara a 2’ dalla fine del primo periodo. Micov, in uscita, realizza il -3 dalla media, entrambe le squadre collezionano qualche errore di troppo e il punteggio al decimo minuto è fermo sul 23-20.

IL SECONDO QUARTO – Melli si iscrive alla gara, il Fenerbahce alza il livello della sua difesa e Guduric firma il 29-22 con una tripla: primo vero momento di difficoltà per i milanesi. M’Baye, dopo un rimbalzo d’attacco, accorcia a -5 con un and-one (senza tiro libero), poi i turchi volano a -8 con il 2+1 di Thompson e l’Olimpia perde palla sulla rimessa. L’attacco biancorosso non crea più nulla e Melli ne approfitta per infilare i liberi del 34-24 a 4 minuti abbondanti dalla fine della frazione. Istanbul, a questo punto, dilaga con la tripla dall’angolo di Guduric e la schiacciata di Nunnally in seguito alla grande difesa di Guduric su Kuzminskas: 39-24 per la truppa di coach Obradovic. Micov, da solo sull’isola, accorcia a -13 in penetrazione, ma Thompson segna e Nunnally fa registrare un gioco da tre punti che vale il +18. La difesa degli ospiti si squaglia come burro al sole e Wanamaker sigla il +20, Goudelock si alza da tre e Micov ricuce a -15 quasi sulla sirena. 48-33 per i campioni d’Europa all’intervallo.

IL TERZO QUARTO – M’Baye non trema dalla lunetta, Micov segna da due e Milano risale a -11 contro un Fenerbahce un po’ approssimativo. Cinciarini firma il -9 e mette paura agli avversari, ma Sloukas sblocca i suoi con la tripla del 51-39. Quindi Thompson realizza per il +14, l’Armani perde palla e Istanbul ha di nuovo fiducia: Vesely scrive 2 e Sloukas infila la “bomba” del +17. Poco più avanti, Bertans buca la retina dall’arco per il nuovo -14, Guduric risponde con la stessa moneta e i padroni di casa non mollano di un centimetro. 65-48 per i ragazzi di coach Obradovic al trentesimo.

IL QUARTO QUARTO – Jerrells segna 6 punti ravvicinati e Milano è sotto di 16 punti a 7 minuti dalla fine. Poi Melli schiaccia per il +18, Kalinic segna e Thompson infila due canestri per il 78-54: la gara è abbondantemente terminata con poco più di 4 minuti dal termine. Finisce 89-70. 

 

QUI la sala stampa di coach Simone Pianigiani

EuroLeague, Round 23: Fenerbahce Dogus Istanbul – AX Armani Exchange Olimpia Milano 89-70 (23-20, 25-13, 17-15, 24-22)

Istanbul: Thompson 15, Melli 6, Hersek 0, Wanamaker 11, Sloukas 13, Arna 2, Nunnally 11, Guduric 8, Vesely 8, Guler 5, Kalinic 8, Duverioglu 2.

Milano: Goudelock 7, Micov 19, Kalnietis n.e.,Tarczewski 6, Kuzminskas 11, Cinciarini 7, Cusin n.e., M’Baye 6, Bertans 3, Jerrells 9, Gudaitis 2.