Eurobasket 2017, girone B: l’Italia è magistrale in difesa e supera Israele 69-48

L'Italia sfida l'Israele di Casspi nella gara d'esordio agli Europei
 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 3597 volte
Foto: ItalBasket on Twitter
Foto: ItalBasket on Twitter

L’Italia difende, domina a rimbalzo (43-32), si sbuccia le ginocchia e supera Israele grazie a un secondo tempo perfetto dal punto di vista dell’intensità. Un esordio coi fiocchi da parte degli Azzurri, capaci di concedere agli avversari solo 16 punti negli ultimi due quarti di gioco. Una prestazione a due facce, invece, per Casspi (18 punti) e compagni, che dopo una buona prima metà di gara (-4) si spengono offensivamente dalla ripresa in poi, rimanendo a digiuno di canestri dal campo per più di 10 minuti a cavallo tra la terza e l’ultima frazione. Il miglior realizzatore italiano è Belinelli con 18 punti (6/8 da 3), seguito dai 16 di un ritrovato Datome; da sottolineare i 12 di Filloy, autore di due triple importantissime nel finale di partita.

 

IL PRIMO QUARTO – Il primo canestro della partita è firmato in and-one da Hackett, che sbaglia però il libero supplementare prima del 2+1 di Casspi. L’Italia scalda i motori e vede il canestro larghissimo con due triple di Belinelli e una di Datome, poi Melli schiaccia a due mani e Israele, sotto 5-13, chiama timeout a 6 minuti dalla fine della frazione. Con una penetrazione, Mekel innesca il break di 6-0 dei padroni di casa, che accorciano a -2 grazie alla tripla in solitaria di Dawson. Il parziale biancoblu prosegue con un colpo da maestro di Casspi, Filloy commette un fallo in attacco e l’Italia, anche a causa dei 2 falli di Cusin, perde l’inerzia. Biligha (stoppata) e Melli (canestro) provano a dare energia ai compagni, Filloy realizza con l’aiuto del ferro (17-13 Italia), Biligha continua a incidere difensivamente e il primo quarto si chiude con un canestro di Datome e la risposta di Eliyahu. Gli Azzurri guidano sul 21-15.

IL SECONDO QUARTO – La personalità di Filloy (4 punti consecutivi) permette a un’Italia dominante a rimbalzo difensivo di volare in doppia cifra di vantaggio sul 25-15. Poi Eliyahu schiaccia con una prateria davanti approfittando di un errore azzurro, Hackett perde palla con leggerezza e Casspi firma il -5 in contropiede. I ragazzi di coach Messina ritrovano fiducia grazie all’energia sotto canestro di Melli (tap-in e rimbalzo), quindi Belinelli buca la retina dall’arco e gli ospiti ritrovano nuovamente il +10 a 4 minuti dalla fine del periodo. Dopo il timeout, Israele mantiene la calma e rientra a -4 con due layup di Howell e due liberi di Mekel, con l’Italia che inizia a macchiare la propria gara con qualche palla persa di troppo. Il break israeliano tocca l’8-0 con Casspi, Belinelli dà ossigeno ai suoi con una tripla forzata, Mekel risponde in penetrazione ma un Belinelli da solo sull’isola realizza da 3 col fallo (+7). Il primo tempo si chiude sul 36-32 azzurro dopo un altro guizzo di Mekel e un’ottima azione difensiva del solito ‘Beli’.

IL TERZO QUARTO – L’Italia parte forte grazie a Datome, autore di un tiro cadendo all’indietro e di una tripla senza ritmo. Casspi accorcia a -5, ma ancora Datome fa centro dall’arco e firma il 44-36. Poi Melli risponde al canestro di Howell, Cusin fa la voce grossa in difesa e ancora Howell, subendo fallo, permette a Israele di rimanere in partita (-7 a 3’30’’ dalla fine della frazione). L’attacco dell’Italia si ferma per un po’, ma dall’altra parte la difesa lavora bene e produce conseguentemente punti importanti: Cusin segna dalla media, Aradori fa 1/2 dalla lunetta e ancora Cusin segna da sotto per il 51-39. I padroni di casa sono in difficoltà (solo 9 punti nel terzo quarto), l’Italia invece è solidissima e sa rispondere a ogni colpo avversario: +10 (51-41) prima dell’ultima e decisiva frazione.

IL QUARTO QUARTO – I ragazzi di coach Messina cominciano la frazione nel modo giusto con una grande tripla di Hackett, autore del +13 azzurro. Israele prova a ricucire con i tiri liberi, ma l’intensità difensiva dell’Italia è travolgente e i padroni di casa non riescono letteralmente a tirare. A poco meno di 5 minuti dalla fine del match, Datome firma un canestro importante per il massimo vantaggio italia: +14, 60-46. A questo punto sale in cattedra Filloy, che con circa 3 minuti sul cronometro realizza due triple consecutive che regalano il 66-48 all’Italia. Gli ospiti hanno tutta l’inerzia e Belinelli, a 2’20’’ dalla sirena, buca la retina con la “bomba” che annichilisce definitivamente Israele. La gara termina sul 69-48.

Italia-Israele 69-48 (21-15; 36-32; 51-41)

Italia: Hackett 7 (1/4, 1/3), Belinelli 18 (0/2, 6/8), Aradori 3 (0/1, 0/2), Filloy 12 (2/5, 2/6), Biligha (0/1), Melli 9 (4/6, 0/1), Cusin 4 (2/2), Cinciarini ne, Abass, Baldi Rossi, Burns, Datome 16 (2/6, 4/7). All: Messina

Israele: Howell 9 (4/11), Dawson 5 (0/3, 1/4), Mekel 8 (3/9, 0/3), Eliyahu 4 (2/7), Casspi 18 (5/8, 0/2), Pnini (0/2, 0/1), Kadir ne, Halperin (0/2 da 3), Blayzer, Timor, Zalmanson, Ohayon 4 (0/3, 0/2). All: Edelstein

Arbitri: Bulto (Spagna), Vazquez (Portorico), Cici (Albania)

Tiri da due Ita 11/27, Isr 14/43; Tiri da tre Ita 13/27, Isr 1/14; Tiri liberi Ita 8/12, Isr 17/23. Rimbalzi Ita 43, Isr 32. Assist Ita 12, Isr 11.