Cinquanta anni di NBA per un leader: Pat Riley

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 803 volte

Era il 14 ottobre 1967 quando un giovanissimo Pat Riley esordiva nella NBA, segnando 10 punti, con la maglia dei San Diego Rockets, sconfitti 99-98 dai Saint Louis Hawks. Oggi Riley festeggia i suoi primi cinquanta anni di Lega, carico di gloria e di titoli. Il segreto lo rivela Erik Spoelstra, coach dei Miami Heat, a Usa Today: "E' sempre là. E' il simbolo ultimo della grandezza. Si sa continuamente evolvere e rimane in cima alla piramide. E' sempre tre, quattro, cinque passi avanti alla concorrenza!".

Il suo palmarès attraversa i decenni: titolo da giocatore nel 1972, da assistant coach nel 1980, da head coach nel 1982, 1985, 1987, 1988 et 2006, anno in cui l'ha vinto anche come dirigente, presidente poi nel 2012 e 2013. Secondo Udonis Haslem, che l'ha avuto come dirigente in tutta la sua carriera professionistica, "Riley comprende l'evoluzione di questo sport. Non solo come coach ma anche come businessman e leader. Si è leader quando si è capaci di fare un passo indietro e quando lasciare il posto a Spoelstra, per lasciarlo diventare il coach che è".