Serie B - Green, al PalaSassi vince l'Olimpia Matera

10.02.2019 21:25 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 144 volte
Serie B - Green, al PalaSassi vince l'Olimpia Matera

Dopo la positiva ma improduttiva trasferta contro la Viola Reggio Calabria, per il Green Basket c’è ancora una missione a domicilio da compiere: al PalaSassi di Matera la formazione palermitana affronta i padroni di casa dell’Olimpia. Gli uomini di coach Origlio sono reduci da una buona vittoria in trasferta, contro l’Alfa Catania.

Il primo quarto inizia con due punti immediati siglati da Giuseppe Caronna, bravo a farsi trovare sotto canestro su assist di Paunovic. È Merletto, il play di Matera, a realizzare il primo canestro per i padroni di casa. Pochi istanti dopo Sereni, su passaggio di Iannilli, è bravo a trovare altri due punti, seguiti dalla tripla di Del Testa. Il Green trova una positiva realizzazione dall’arco con Andrea Lombardo, ma l’Olimpia ripesca il jolly da tre ancora con Del Testa. I ritmi sono alti e frenetici, le due squadre giocano la palla abbastanza velocemente. La prima frazione di gioco va in archivio sul punteggio parziale di 20-15 in favore dei materani.   

Il secondo quarto si apre con un appoggio facile facile di De Leone, che porta a +7 l’Olimpia. Il Green reagisce subito con il numero 41 Andrea Lombardo, tra i migliori in campo per i palermitani, bravo a farsi trovare pronto sotto canestro. L’Olimpia prova una mini fuga grazie alla tripla di Del Testa, che sembra in serata, e al canestro di Buono: + 11 per i ragazzi di coach Origlio e timeout per Priulla. È Dal Maso a trovare, su assist di Paunovic, un canestro difficile. Lo stesso Dal Maso, poco dopo, realizza due tiri liberi. Qualche secondo dopo è Giancarli a mettere dentro, riportando a -5 il Green. L’Olimpia, però, riprende il ritmo iniziale e concretizza i possessi e gli extra possessi guadagnati: Iannilli e Sereni (da tre) mettono a referto punti importanti che portano sul +11 la formazione di Origlio. Poco prima della sirena arriva il canestro da due punti di Ariel Svoboda: si va al riposo sul risultato di 41-32 in favore della compagine materana.

La terza frazione di gioco inizia con due tiri liberi segnati da Del Testa, in favore dell’Olimpia. Iannilli vince un duello con Caronna e mette a referto altri due punti; poco dopo è Svoboda a segnare i primi punti del terzo quarto per il Green. L’Olimpia aumenta i giri del motore e riesce a trovare un buon break, grazie alla bomba di Battaglia che infiamma il PalaSassi: è +12 per Matera. Datuowei si infila bene in area palermitana e realizza un buon canestro, Andrea Lombardo finalizza una bella azione personale. Il Green prova a restare in scia, soprattutto grazie alle giocate del numero 41 biancoverde, ma i padroni di casa non sembrano troppo intimiditi dal forcing degli ospiti. Si va all’ultimo atto della sfida sul punteggio di 57-47 in favore dei padroni di casa.

L’ultimo tempo comincia con errori da una parte e dall’altra, con tiri imprecisi e anche forzati. Ci pensa il solito Andrea Lombardo a segnare il primo canestro, a cui segue la realizzazione di Iannilli. Caronna porta a casa un ottimo gioco da tre punti, riportando a -9 il Green. Poco dopo Peroni sfrutta un buon blocco di Caronna e realizza dall’area: i palermitani non mollano e continuano a sperare nella rimonta. Svoboda riporta a -6 Palermo, grazie ad un canestro che sembrava impossibile. Ma Battaglia, nell’azione successiva, fulmina la difesa biancoverde con una tripla magistrale, alla quale segue la schiacciata di Sereni che riporta a 11 il margine di vantaggio di Matera. Merletto sforna un’altra esecuzione perfetta dall’arco, che sembra mettere in ginocchio la formazione palermitana. Nei minuti finali la squadra di Priulla, nonostante le distanze proibitive, non rinuncia ad attaccare, credendo ancora nella possibilità di rientrare in gara. Il tempo, però, non è dalla parte degli ospiti che non riescono nell’intento. Il match si conclude sul punteggio di 77-62 per l'Olimpia: Matera è più forte del Green e porta a casa un’altra importante vittoria. Per i palermitani, adesso, servirà una grande impresa domenica prossima al PalaMangano, contro un avversario tosto come l’In Più Broker Roma.